QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 6° 
Domani 7° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 12 dicembre 2019

Attualità lunedì 08 luglio 2019 ore 12:15

Donazioni di sangue, ampliati gli orari dei centri

I centri trasfusionali di Pontedera e Volterra hanno ampliato gli orari di apertura. Fondamentale l'apporto delle associazioni di volontariato



PONTEDERA — I centri trasfusionali di Pontedera e Volterra, grazie alla fondamentale collaborazione delle associazioni di volontariato Avis, Fratres e Gruppo autonomo Forcoli, hanno deciso di favorire le donazioni ampliando l’orario di apertura che diventa così dal lunedì al sabato dalle 7,30 alle 11,30 per il sangue e dalle 7,30 alle 13 per il plasma

Su Pontedera saranno, inoltre, mantenute le aperture domenicali di questo mese previste per il 14 e il 28 luglio

“Puntualmente con l'inizio del periodo di ferie – spiega Fabrizio Niglio, direttore dei centri trasfusionali di Pontedera e Volterra – si verifica un calo delle donazioni con conseguente stato di sofferenza delle riserve di sangue e plasma a disposizione. Quest'anno la situazione critica si sta presentando prima del previsto probabilmente a causa delle carenze che hanno contrassegnato questo primo semestre. Il problema è che i pazienti continuano ad aver bisogno di sangue anche nei periodi festivi e alla riduzione delle donazioni non corrisponde mai una diminuzione della richiesta. Per questo chiediamo a tutti coloro che sono già donatori o che lo vogliono diventare di presentarsi ai nostri centri per affrontare al meglio questo momento. Ad oggi serve soprattutto sangue di gruppo A e 0 (sia positivo che negativo) e plasma B e AB o di chi può donare solo questo emocomponente indipendentemente dal gruppo sanguigno”.

Chi può donare. Donatore può essere chiunque, uomo o donna, di età compresa tra i 18 e i 65 anni in condizioni di buona salute e con un peso superiore ai 50 chilogrammi. Tutti i lavoratori dipendenti hanno diritto alla giornata di riposo retribuita. Chi dona per la prima volta (aspirante donatore) può farlo esclusivamente dopo aver effettuato un colloquio preventivo con i medici ed esami di controllo pre-donazione. La cosiddetta “donazione differita” ha lo scopo di aumentare la sicurezza trasfusionale per i pazienti e tutelare la salute del cittadino.

Sul sito della Azienda USL Toscana nord ovest nella sezione “Come fare per” sono riportate le risposte alle domande più frequenti sull’argomento e indicazioni sul centro trasfusionale più vicino.



Tag

Mes, Conte: «L'Italia non ha nulla da temere, il nostro debito è sostenibile»

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Cronaca

Attualità

Attualità