Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:10 METEO:PONTEDERA12°19°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 17 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Morti Covid: dove mettere il miliardo di euro in pensioni che l'Inps risparmia ogni anno

Cultura lunedì 27 maggio 2013 ore 12:25

Progetto la Stazione, un percorso di integrazione



I giorni 7, 8 e 9 giugno andrà in scena all’ex stabilimento Crastan lo spettacolo gratuito diretto da Anna Stisgsgaard


Pontedera – La storia di un quartiere, dagli anni del dopoguerra fino ad oggi, ricostruita attraverso le testimonianze di chi ci ha vissuto per una vita intera, i racconti dei nuovi abitanti della zona e gli odori della torrefazione di caffè della Crastan. E’ il quartiere della stazione di Pontedera, ieri fulcro economico della città, oggi luogo multietnico e di integrazione, raccontato dalla Fondazione Pontedera Teatro in collaborazione con il Comune di Pontedera. Lo spettacolo, definibile più come percorso di scoperta e di conoscenza di una delle zone simbolo della città, si terrà in tre serate il 7 l’8 e il 9 giugno, nell’ex stabilimento della storica azienda pontederese Crastan, oggi trasferita nella zona industriale di Gello. “Le storie raccontante sono il frutto di incontri con gli abitanti del quartiere – racconta Anna Stisgsgaard, regista dello spettacolo La Stazione – che hanno portato la propria testimonianza di vita trascorsa per le strade del quartiere. Persone che prima non si conoscevano, oggi grazie a questo progetto si salutano e si confrontano, cittadini stranieri, spesso emarginati, ora sono persone più vicine e da scoprire. Per me il teatro è proprio questo, è conoscenza, partecipazione, integrazione ma soprattutto incontro”. Insieme ad Anna Stigsgaard hanno lavorato Alice Casarosa, Alice Maestroni, Irene Rametta, Silvia Tufano e Sara Morena Zanella, che hanno collaborato al soggetto artistico. Tra gli attori vi sono un gruppo di abitanti del quartiere, i bambini della scuola primaria Dante, gli studenti del liceo linguistico Montale, musicisti e attori di compagnie amatoriali, ragazzi e adulti della palestra Bodyquan, la squadra di calcio della Ballaria e la squadra di ginnastica artistica Stella Azzurra. “Iniziative di questo calibro sono importantissime per ricostruire l’identità storica di un quartiere e per valorizzarlo – ha detto il sindaco di Pontedera Simone Millozzi – l’amministrazione in questi anni ha portato avanti progetti infrastrutturali e di aggregazione come il mercatino della filiera corta, la pista di pattinaggio sul ghiaccio, la ludoteca, ma senza iniziative culturali e di valenza sociale come il Progetto la Stazione, anche il nostro lavoro sarebbe stato vano”. L’ingresso allo spettacolo è gratuito a capienza limitata. Per ogni serata saranno previsti un massimo di 200 biglietti prenotabili il 6 e il 7 giugno, dalle 17 alle 19, all’Arci Valdera in via Carducci.
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Dati confortanti dal fronte dei contagi da coronavirus nelle 24 ore. Numeri positivi anche per quanto riguarda ricoveri e vaccinazioni
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Clementina Colombini Ved. Franchi

Lunedì 17 Maggio 2021
Onoranze funebri
MISERICORDIA Pontedera
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità

Cronaca