QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 19°33° 
Domani 20°30° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 20 agosto 2019

Cronaca martedì 08 settembre 2015 ore 11:00

Rogo alla stazione, l'ipotesi dei carabinieri

Sembrano accidentali le cause che hanno portato alla morte dell'uomo. Molte persone sul luogo del fatale incidente. Il cordoglio di Millozzi



PONTEDERA — La tragedia nel parcheggio delle Ferrovie in via Brigate Partigiane ha provocato dolore e preoccupazione nei cittadini del quartiere. 

La vittima non ha fatto in tempo a sfuggire al rogo ed è stato trovato dai pompieri senza vita, fuori da una delle due auto (una Y10 e una Clio).

Questa mattina molte persone sono andate a vedere gli stalli dove si è consumato il drammatico incendio. Le reazioni sono diverse: c'è chi non si sente sicuro e chi invece manifesta solidarietà per una persona morta in condizioni di disagio.


Cause accidentali – Intanto emerge che l'incendio che ha ucciso l'uomo (con tutta probabilità un cittadino senza fissa dimora di circa 40 anni e di nazionalità marocchina) sarebbe dovuto a cause accidentali. E' quanto fanno sapere i carabinieri dopo gli accertamenti compiuti nella notte. I vigili del fuoco hanno fatto i rilievi, alla ricerca di eventuali prodotti o sostanze che avrebbero innescato l'incendio, ma non ci sono stati riscontri in questo senso.

L'autopsia stabilirà l'identità dell'uomo che pare vivesse di espedienti tra Pontedera e la zona del Cuoio (Castelfranco di Sotto e dintorni).


Il cordoglio di Millozzi - Il sindaco di Pontedera Simone Millozzi, informato dell'accaduto ha subito condiviso la notizia sul suo profilo Facebook, scrivendo: “Sono stato informato del rogo di un auto nel parcheggio di proprietà delle ferrovie ove ha perso la vita un uomo, la cui identità è ancora da verificare. Sono in corso gli accertamenti del caso. Sembra da una prima ricostruzione che si sia trattato di una tragica fatalità. Intanto giunga il cordoglio della città alla famiglia dell'uomo deceduto”.


Questa mattina - Sul luogo del fatale incidente rimane il forte odore di bruciato, l'asfalto annerito dalle fiamme e diverse buste contenenti contenitori vuoti di cibo e bevande, segnale che quelle auto ferme e probabilmente non funzionanti erano una sorta di dormitorio improvvisato.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

Cronaca