QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 17°19° 
Domani 15°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 16 settembre 2019

Attualità martedì 29 novembre 2016 ore 12:00

In centro spuntano sei nuove attività

L'accordo fra Comune e commercianti è arrivato grazie al progetto "Smam, il borgo che vorrei". Su le saracinesche fra l'8 e il 10 dicembre



SANTA MARIA A MONTE — Sei nuove attività commerciali apriranno a breve nel centro storico. E' questo un primo grande risultato del progetto Smam, il borgo che vorrei, intrapreso dal Comune a giugno scorso, grazie alla collaborazione con i commercianti locali.

Le attività apriranno fra l’8 e il 10 dicembre. La notizia è stata data sabato scorso con una conferenza stampa in municipio tenuta da alcuni esercenti, dal sindaco Ilaria Parrella e rappresentanti della giunta.

Serena e Cesare Nuti hanno aderito al quarto bando del progetto, che si rivolge a chi voglia aprire o ampliare un’attività commerciale esistente in un fondo del centro storico non di proprietà. L’8 dicembre inaugureranno un outlet del negozio Ragazzi d’Italia, che ha sede a Ponticelli, dove si potranno trovare capi di abbigliamento per bambini e ragazzi a sconto ed un negozio di antiquariato ed oggettistica.

Altre quattro attività commerciali hanno aderito al bando numero uno del progetto, dedicato al recupero dei fondi e dei locali attualmente sfitti. Per quest’ultimi l’apertura è fissata per il 10 dicembre. Simona Valori, titolare di un atelier di arte e moda dia Ponticelli, aprirà The dream, un punto vendita di abiti su misura ed oggettistica; Claudio Carli, titolare del Bar Centro Storico, inaugurerà Renaio 11, negozio di articoli da regalo; Ilaria Gambogi, proprietaria del negozio Il coccio e la tela attualmente situato a Bientina, sposterà qui il negozio di complementi di arredo e articoli da regalo; infine, Stefano Cerri di Feba Italia, azienda di ceramica artigianale attiva anche nel mercato internazionale, aprirà uno show-room che diventerà anche un punto vendita.

"Apprezziamo il coraggio di questi commercianti in un momento di forte crisi come quello che stiamo vivendo – ha commentato la vicesindaco Manuela Del Grande –. Incentivare le persone ad aprire attività nei centri storici è un modo per sfruttare il lato artistico-culturale dei borghi, non perdendo di vista quello commerciale Un progetto sperimentale, che raccoglie la sfida di poter cambiare in meglio".

"La Pro Loco, associazione locale, ha deciso di partecipare attivamente a questo progetto per far rivivere i nostri bei centri storici", ha aggiunto Dario Pagni, presidente della Pro Loco che ha contribuito al raggiungimento di questo obiettivo.

"Una proposta concreta per recuperare gli immobili del centro storico e favorire l’apertura delle attività commerciali – ha concluso il sindaco Ilaria Parrella –.  Cerchiamo di innescare un processo di valorizzazione del nostro borgo attraverso la sinergia di imprenditori, giovani, commercianti, associazioni,privati e proprietari di fondi".



Tag

Lega a Pontida, elmi, magliette verdi e cartelli: tutte le stravaganze dei manifestanti

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Sport

Sport

Attualità