QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 14°16° 
Domani 16°30° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 16 luglio 2019

Cultura mercoledì 16 aprile 2014 ore 15:30

​Shoes in Italy, tradizione e innovazione del fare scarpe

Da sinistra: Alessandro Bertini, Luciano Bellini, Gianni Bicchi del coordinamento Modartech, il sindaco Simone Millozzi

Al via il corso di formazione promosso dall’istituto Modartech. Formerà 20 tecnici del settore calzaturiero



PONTEDERA — Lezioni teoriche e stage aziendali per creare un’autentica artigianalità made in Italy. Il tutto possibile attraverso il corso di formazione, totalmente gratuito, organizzato dall’Istituto Modartech di Pontedera e denominato appunto Shoes in Italy e presentato stamattina a Palazzo Stefanelli dai responsabili dell'istituto, il sindaco Simone Millozzi e il vicepreside dell'Ipsia Luciano Bellini.

Il progetto è sostenuto anche dall’Ipsia Pacinotti di Pontedera, dal dipartimento di chimica dell’Università di Pisa, dalla designer Leo Novi di Bientina, dal calzaturificio Everyn di San Romano, dal polo tecnologico conciario di Santa Croce nonché il Comune di Pontedera, la Provincia e la Regione.

“Il corso – ha spiegato il direttore di Modartech Alessandro Bertini – è articolato in 560 ore di formazione e 240 di stage in azienda, che consentiranno a 20 disoccupati o lavoratori di acquisire una qualifica a livello europeo e una competenza nel settore delle calzature. Anche perché – ha aggiunto Bertini – sta tornando l’artigianalità e questo progetto dà competenze e conoscenze che poi lo studente può portare in azienda”.

Il corso si terrà nei locali dell’Ipsia Pacinotti di Pontedera, che da anni offre già il percorso di studi di operatore nella moda e nell’abbigliamento. “Questo progetto – ha detto il vicepreside Luciano Bellini – è l’opportunità di ampliare anche al settore della pelletteria e inaugura la sinergia fra aree disciplinali diverse, come la meccanica e l’artigianato”.

Da Gucci a Ferragamo a Melluso, ma anche tanti calzaturifici e pelletterie della Valdera e della zona del Cuoio. Questi i partner del progetto che hanno dato la disponibilità per l’inserimento dei venti studenti che saranno ammessi al corso di Modartech. Le iscrizioni sono aperte fino al 15 maggio, le selezioni verranno fatte il 20 per poi partire con le lezioni il 26 dello stesso mese.

Anna Dainelli
© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca