QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 13 dicembre 2019

Spettacoli mercoledì 22 luglio 2015 ore 13:45

Soms Estate, l'ultima è dei Menestrelli

Gianni Capecchi e Viviana Marino

In piazza del Mercato ultimo appuntamento con la musica. Sul palco Viviana Marino, Ravi Di Tuccio, Nico Signorini, Matteo Ascani e Gianni Capecchi



PALAIA — I Menestrelli di Banafratta chiuderanno Soms Estate 2015. Venerdì 24 luglio alle 22 in piazza del Mercato a Palai Soms Estate 2015 si chiude alla grande con il concerto dei pontederesi Menestrelli di Banafratta, vera e propria scoperta/proposta del circolo palaiese.

Viviana Marino (voce), Gianni Capecchi (chitarra), Nico Signorini (chitarra), Matteo Ascani (basso) e Ravi di Tuccio (batteria), dopo un anno vissuto intensamente sui palchi della Valdera (e non solo), nella primavera scorsa si sono aggiudicati la partecipazione alle finali nazionali del contest Rock Targato Italia sbaragliando gli altri concorrenti delle selezioni toscane durante una serata infuocata all'Elvis Fan, uno dei music pub più in voga a Livorno (Stagno).

Al Legend di Milano, i Banafratta sono attesi con il loro sound fatto di progressive rock, folk rock e alternative pop. Saranno di scena mercoledì 29 settembre, mentre il giorno dopo si esibiranno sullo stesso stage i Blue Parrot Fishes, vincitori di Soms Experience 2015.

Qui di seguito, la bio ufficiale della band di Viviana Marino & C.

I Menestrelli nascono innanzitutto come gruppo di amici; c'è chi è arrivato prima, chi dopo. Nell'estate del 2013 iniziano a suonare e comporre brani propri, incontrandosi nella soffitta del chitarrista (Nico).

Presto scoprono di avere grande affinità musicale, nonostante ogni singolo membro provenga da percorsi di studio e influenze musicali differenti.

A gennaio dispongono già di 10 brani propri e decidono di uscire allo scoperto registrando il loro primo EP "Sveglia!", composto da 5 brani che combinano folk, rock, blues e progressive dai colori orientali, mirando ad una varietà originale di genere e stile in grado di soddisfare un vasto pubblico.

Il nome del gruppo, nella sua apparente improbabilità, ha un senso. I "menestrelli" erano, in età feudale, i cantastorie e musicisti di corte. Molte canzoni del gruppo si rifanno a questa idea, citando e rielaborando storie e fiabe. La seconda parte del nome, "Banafratta", non ha un preciso significato in quanto si tratta di una parola inventata, ma i Menestrelli attribuiscono a questa parola il luogo immaginario da dove essi stessi provengono e dove le storie dell'immaginario comune prendono forma, destinate a perdurare nel tempo.  



Tag

Si assentava dal posto di lavoro, arrestato il sindaco di Scalea

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Cultura

Attualità

Attualità