QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 21°39° 
Domani 22°34° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 26 giugno 2019

Cronaca giovedì 17 aprile 2014 ore 19:38

Spacciavano baconote da 50 euro false

Arrestati due uomini che spendevano banconote contraffatte tra la Valdera e la Versilia. I numeri di serie dei fogli contraffatti



VALDERA — Avevano messo in piedi un sistema per lo spacco di banconote false tra la Valdera e la Versilia. Alla fine i poliziotti del commissariato di Pontedera e sono riusciti ad arrestarli proprio mentre cercavano di smerciare una banconota da 50 euro falsa. L'operazione che ha portato all'arresto dei due malviventi uno di 39 anni e l'altro di 46 anni è scattata nella mattinata di ieri. Gli agenti dopo aver identificato l'abitazione di uno dei due nella zona di Peccioli hanno atteso di primo mattino che uscisse di casa e hanno cominciato a seguirlo. Lo straniero dopo essersi recato a san Miniato per incontrarsi con il complice ha imboccato la Fipili a bordo di un'automobile di grossa cilindrata per arrivare fino a Viareggio. Qui i due si sono diretti a comperare del pane. Uno è rimasto fuori del negozio e l'altro è entrato e dopo aver acquistato pane per pochi centesimi ha pagato con una banconota da 50 euro, che poi risultata falsificata. Nel frattempo gli agenti in borghese hanno seguito tutto lo sviluppo della vicenda. Mentre uno era rimasto fuori a pedinare il palo, l'altro, una donna in servizio al commissariato di Pontedera si è confusa con la clientela della panetteria e ha atteso che lo straniero pagasse con la banconota falsa. La cassiera del forno, però si è accorta che la banconota non era autentica e ha chiesto allo straniero di pagare con altro denaro. Quest'ultimo ripresa la banconota dal 50 euro ha cercato di darsi alla fuga. La poliziotta ha tentato di fermarlo, ma l'uomo l'ha spintonata gettandola a terra. Immediatamente il collega si è messo all'inseguimento del malvivente che si è concluso al mercato viareggino. Nella fuga è lo straniero ha gettato la banconota da 50 euro risultata contraffatta recante il numero di serie S20175422632 della stessa partita di fogli contraffatti che già in passato era stata intercettata dagli investigatori.

Nell'attività investigativa la polizia è stata coadiuvata anche dai carabinieri di Peccioli come era stato disposto dalla Procura della repubblica. Le indagini erano partite alcune settimane fa a seguito di varie segnalazioni, arrivate da cittadini che parlavano di banconote false messe in circolazione sul territorio della Valdera.

I due stranieri dopo la prima udienza del processo, celebrato a Lucca per direttissima al termine della quale i due hanno presentato termini a difesa, sono stati messi agli arresti domiciliari e per loro il giudice ha anche disposto la misura restrittiva dell'obbligo di presentazione, fino alla prossima udienza fissata per il 7 maggio. I due dovranno rispondere del reato di spendita di monete false e nel caso dello straniero che ha cercato di sottrarsi all'arresto spintonando la poliziotta, anche di resistenza a pubblico ufficiale. 



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Lavoro

Attualità

Politica