QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12°14° 
Domani 11°13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 22 aprile 2019

Attualità sabato 16 maggio 2015 ore 15:14

Tmb,nuova attività e numeri positivi per Belvedere

Inaugurato a Legoli il nuovo impianto di trattamento meccanico biologico. Realizzazione in otto mesi, due milioni di risparmio sul preventivato



PECCIOLI — Con l'inaugurazione di stamani del TMB la Belvedere Spa assolve ancora al meglio il proprio compito industriale e di supporto alla Regione Toscana. Consapevole dei cambiamenti legislativi e sociali in materia di gestione di rifiuti la società di Peccioli si è fatta promotrice della necessità di creare un impianto di trattamento e selezione da affiancare all'impianto di smaltimento. 

Un impianto TMB è un impianto che attraverso macchinari in linea, riesce a separare, anche nei rifiuti indifferenziati, prima che siano conferiti in discarica, la frazione secca (metalli, plastica, carta e vetro) dalla frazione umida.

Per la frazione secca, i materiali riciclabili vengono recuperati e venduti sul mercato e solo il materiale non recuperabile viene avviato in discarica. Per la frazione umida, dopo un ulteriore lavorazione con aerazione e umidità controllate di circa tre settimane, il materiale viene "stabilizzato" generando un terriccio inerte di volume ridotto da conferire in discarica.

A tagliare il nastro di fronte a centinaia di persone, sono stati i lavoratori della Belvedere, Renzo Mecelloni, sindaco di Peccioli, Silvano Crecchi presidente della Spa e l'assessore alla presidenza della Regione Toscana Vittorio Bugli. 

Un opera industriale - è stato sottolineato nei saluti inaugurali - che rafforza il ruolo strategico dell'impianto di Legoli e che è stata realizzata in soli otto mesi con un costo di sette milioni e mezzo, rispetto ai nove previsti di investimento

L'attivazione del TMB permetterà alla Belvedere Spa di sviluppare e diversificare ulteriormente la propria attività garantendo occupazione e ricadute positive per l'economia locale, l'ambiente, l'energia pulita, il sociale e la cultura. Il nuovo impianto da 72mila tonnellate, da tempo necessario per la Valdera e la Toscana, sarà infatti inserito, come confermato da Bugli, nel piano regionale degli impianti per lo smaltimento e il trattamento dei rifiuti; rifiuti che per 50mila tonnellate annue dell’area pisana destinate alla discarica oggi vengono conferite in impianti in provincia di Lucca, Grosseto e Massa Carrara.

La Belvedere Spa nata nel 1997 è una società tra Comune di Peccioli (63,8%)  e azionariato diffuso (36,2%) con un fatturato totale di oltre 270 milioni di euro ed una consistenza patrimoniale del valore di circa 35 milioni. Le ricadute a favore dei comuni della provincia di Pisa superano i 29 milioni mentre quelle per le famiglie residenti a peccioli ammontano a 66.197 euro. 

"Concretezza dei numeri" si legge sul depliant illustrativo della società e sei partnership nazionali ed internazionali e trenta tesi di laurea sulla Belvedere Spa ed il "sistema Peccioli" attestano la veridicità dell'affermazione.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Sport