Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:PONTEDERA16°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 16 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Politica giovedì 23 maggio 2013 ore 04:20

Una mozione per il diritto all'aborto



Il consiglio regionale toscano torna ad affrontare il diritto all'interruzione di gravidanza oggi osteggiata dagli "Obiettori"

Firenze - Sono passati 35 anni dal 1978 anno in cui gli italiani votarono per il referendum sull'aborto da cui nacque la legge 194 sull'interruzione volontaria di gravidanza. Nonostante i buoni risultati, il numero di aborti è diminuito nel corso degli anni, l’applicazione in molte strutture italiane è difficoltosa per l’alta percentuale di medici e di altro personale di assistenza che hanno fatto obiezione di coscienza. Di questo è tornato a occuparsi il consiglieri regionali della toscana in occasione dell’anniversario della 194, i consiglieri dei gruppi di maggioranza in consiglio regionale Sgherri, Matergi, Lastri, Boretti, Gazzarri, Pugnalini, Chincarini, Russo e Naldoni, hanno presentato una mozione che chiede alla giunta di intervenire nell'organizzazione del servizio nelle strutture toscane per garantire la piena applicazione della legge. Una mozione di civiltà e di rispetto dei diritti delle donne e più in generale di tutti i cittadini come previsto dalla legge nata da uno dei referendum più discussi della storia repubblicana. A livello nazionale più del 70% di ginecologi e ostetrici è obiettore di coscienza e non pratica interventi per l’interruzione volontaria della gravidanza.
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Numeri ancora alti quelli sui nuovi contagi giornalieri, ma nella zona tra Valdera e Valdicecina nelle ultime ore ci sono state 85 guarigioni
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità