QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 8° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 18 gennaio 2020

Politica mercoledì 26 marzo 2014 ore 20:15

​Un'Europa fatta di Politica, non di Finanza

Al via il "Join Our Europe", la due giorni di formazione organizzata dal Pd che in Europa sostiene la candidatura di Martin Schulz



PROVINCIA DI PISA — Un’Europa in cui comandi la Politica e non la Finanza. Questo l’obiettivo dell’impegno del Pd in vista delle elezioni europee e sostenuto anche per il progetto Join Our Europe, la due giorni di formazione politica organizzata dai Giovani Democratici di Pisa prevista per sabato 29 e domenica 30 marzo.

Alla presentazione che si è svolta oggi, mercoledì 26 marzo, c’erano il segretario del Pd di Pisa Francesco Nocchi, il segretario GdMatteo Trapani, la coordinatrice regionale Toscana degli attivisti del Partito socialista europeo Alessia Telese, la responsabile provinciale organizzazione Pd Consuelo Arrighi, il responsabile formazione Gd Pisa Calogero Aquila e il responsabile Europa dei Gd Toscana Oreste Sabatino a raccontare due giorni tra teoria e pratica.

Con il sabato impegnato a indagare suChi comanda in Europae Modello Sociale Europeo e la domenica "con le mani in pasta", a cimentarsi sull'organizzazione di una campagna elettorale on e off line, sui social network e porta a porta. Sarà la Pisa dei centri culturali e universitari di respiro europeo e dei grandi investimenti pubblici cofinanziati dai fondi europei, la protagonista del dibattito politico di questi giorni e dei prossimi mesi, grazie alla partecipazione di ospiti protagonisti della politica europea e nazionale come Leonardo Domenici, Maria Chiara Carrozza, Cesare Damiano, Valeria Fedeli, Walter Tocci, Tommaso Giuntella, Paola De Micheli, Dario Parrini, Francesco Nicodemo. Si partirà con l'apertura dei lavori e i saluti alle 9,30.


Le elezioni europee di maggio saranno il primo grande banco di prova per la nuova segreteria nazionale del Pd, ma soprattutto lo sarà per i partiti europeisti italiani ed europei. Il compito del Pd e dei socialisti europei sarà quello di dare forza al proprio progetto e alla candidatura diMartin Schulz, per rovesciare le politiche di austerità e dare un nuovo corso all’Europa.

"Saranno due giorni - ha detto Francesco Nocchi - dedicati a uno degli aspetti che più ci stanno a cuore: la formazione di tanti giovani che giungeranno da tutta la Toscana e da alcune zone d'Italia. Sarà occasione per lanciare la campagna europea a livello locale e fare un ragionamento approfondito su come contrastare l'avanzata dell'antieuropeismo con quei partiti nazionalisti e populisti che anche nelle ultime consultazioni francesi stanno ottenendo consenso con la strumentalizzazione del disagio sociale ed economico al quale invece devono essere date risposte concrete e con una visione di rilancio del modello sociale europeo".

"Con questo appuntamento - aggiunge Matteo Trapani, segretario Gd provinciale - tanti ragazzi e ragazze immagineranno la propria Europa, discutendo e confrontandosi sull'attuale e soprattutto formulando il nostro contributo per le elezioni europee di maggio fungendo da elemento di stimolo per il Pse".

"Oltre al primo giorno - precisa Alessia Telese, coordinatrice Pes Activist Toscana - in cui si alterneranno personaggi di spicco della politica europea e nazionale, ci concentreremo, nel secondo, sugli aspetti organizzativi e di comunicazione della campagna paneuropea "#knockthevote!" illustrando strategie, metodi e obiettivi".



Tag

Taglio cuneo fiscale, Gualtieri: "C'è ampia convergenza con i sindacati"

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità

Attualità