comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12°24° 
Domani 13°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 27 maggio 2020
corriere tv
Cambia il modo di volare, ecco come si entra da oggi all'aeroporto di Roma Fiumicino

Attualità giovedì 19 ottobre 2017 ore 19:00

"Velodromo? Perché rimpiangere qualcosa che c'è?"

Un lettore ha scritto sulla situazione dello storico impianto di Fornacette: "Perché non recuperare e valorizzare la curva che è ancora in piedi?"



CALCINAIA — Un lettore ci scrive per parlare del velodromo Nevilio Casarosa di Fornacette, o meglio della curva che ancora rimane in piedi. A giugno è scaduta la proroga triennale per la realizzazione e cessione al Comune di opere di urbanizzazione da parte della cooperativa CMSA, proprietaria dell'area. Quattro mesi dopo non ci sono novità.

Ecco la lettera:

"Il velodromo di Fornacette è un simbolo come tanti altri simboli rappresentano altri paesi o città. E' vero non è una costruzione che ha centinaia di anni ma è pur sempre parte della storia del paese.

Quella curva rimasta ancora in piedi perché non può essere recuperata e tenuta a ricordo, valorizzata? Non capisco perché si deve distruggere qualcosa per poi rimpiangerlo.

E soprattutto per sostituirlo che so, con una piazza o con delle villette? Capisco che i tempi non siano più quelli in cui un impianto come questo possa vivere ma non capisco perché quella curva, che è molto di più di una curva, non possa essere sistemata e valorizzata.

Una piazza con una parte di velodromo che resiste non si è mai vista, quella sarebbe una cosa interessante.

Il velodromo continuerebbe a vivere e quella curva, che ripeto è molto più di una curva, sarebbe uno spunto per raccontare a chi non ha visto tutto l'impianto in funzione (come chi scrive) cos'era e cosa si faceva in questo velodromo.

Io, e come me penso tanti altri fornacettesi, mi sono interessato al ciclismo su pista perché a Fornacette c'era il velodromo.

Per cui chiedo alle istituzioni e ai privati, e penso di non essere il solo a volerlo, di cercare di salvare ciò che è rimasto in piedi. E valorizzarlo. Quella curva è più di una curva!".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Attualità

Attualità