Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:30 METEO:PONTEDERA19°32°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 13 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il video della violenta grandinata che si è abbattuta su Milano: i chicchi danneggiano le carrozzerie delle auto
Il video della violenta grandinata che si è abbattuta su Milano: i chicchi danneggiano le carrozzerie delle auto

Attualità venerdì 05 luglio 2024 ore 16:00

Violenza sessuale, la condanna dell'Unione Valdera

Comune di Pontedera e Commissione Pari opportunità dell'Unione esprimono la propria solidarietà alla ragazza vittima dell'aggressione



VALDERA — Il caso di violenza sessuale verificatosi a Pontedera, che ha portato all'arresto di un giovane da parte della Polizia, stigmatizzato anche dal sindaco Matteo Franconi alla presentazione della nuova Giunta, è stato condannato nuovamente dall'amministrazione comunale, affiancata dalla Commissione Pari opportunità dell'Unione Valdera.

"Vogliamo inviare un messaggio di solidarietà e di incoraggiamento a questa giovane donna che ha vissuto una esperienza traumatica che ha scosso l'intera comunità - hanno scritto in una nota - le autorità competenti stanno procedendo, secondo le procedure del Codice Rosso Non solo in questi momenti ma, costantemente, risulta indispensabile che le istituzioni, anche con il coinvolgimento attivo dei servizi preposti, delle forze dell'ordine, dei centri antiviolenza e delle associazioni specialistiche si uniscano in un impegno comune per prevenire simili barbarie".

"È fondamentale continuare a promuovere campagne di sensibilizzazione tra i giovani per una educazione affettiva e sessuale consapevole e condivisa. È fondamentale insistere nell’insegnare ai nostri figli che la violenza non è accettabile, che ogni individuo ha il diritto di vivere senza paura - si legge - la violenza sessuale è una realtà purtroppo ancora radicata ed estesa all’interno della più ampia cultura patriarcale che permea la nostra società. Questo retaggio culturale, rafforzato dalla narrazione sempre più diffusa della donna come individuo privo di autodeterminazione rispetto a particolari scelte, come, per esempio, l’interruzione volontaria della gravidanza, perpetua stereotipi e discriminazioni di genere che la collocano in una posizione subalterna".

"Basti pensare che tra il 2020 e il 2023 le violenze sessuali in Italia sono cresciute del 35%, come riportato dal rapporto della Polizia del Marzo 2024 e, come accade praticamente sempre, le più colpite sono le donne - conclude la nota - si tratta infatti del 91% del totale. Ed il 76% delle vittime di violenze sessuali nel 2023 sono donne under 34. Ribadiamo con forza che la violenza sessuale è un crimine odioso che non può e non deve trovare alcuna giustificazione".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Federico Ciapparelli entrerà in servizio dal 28 Luglio nell'ambito territoriale di Pontedera come medico di base. L'annuncio dell'Asl
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Cultura

Cronaca