QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 14°27° 
Domani 15°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 21 settembre 2018

Attualità sabato 17 febbraio 2018 ore 16:00

Vertice dei sindaci per la Sr 439

Presenti i primi cittadini dell'alta Valdicecina e dell'alta Valdera: "La strada è impercorribile". Obiettivo sensibilizzare la Regione



POMARANCE — I sindaci dell'Alta Valdicecina , guidati dall'amministrazione comunale di Pomarance hanno indetto un incontro invitando al tavolo i Comuni dell'Alta Valdera , la Regione, Provincia e Anas per sensibilizzare gli enti interessati alla messa in sicurezza e l'ammodernamento della Sr 439, una strada che mette in comunicazione la Valdicecina con il nord della Provincia di Pisa.

"Una strada ormai divenuta impercorribile - hanno spiegato gli organizzatori - considerato le condizioni del manto stradale, la sinuosità del tracciato, le scarse dimensioni della carreggiata e gli assurdi limiti di traffico imposti dalla segnaletica stradale, che esclude immancabilmente il sud della Provincia di Pisa da poter usufruire al meglio dei servizi offerti dal capoluogo, quali università, aeroporto, uffici amministrativi, penalizzato oltremodo le potenzialità turistiche dell'area (il 50 per cento dei turisti intervistati in Valdicecina ha evidenziato una carenza nella viabilità, come punto di debolezza)".

"L'Amministrazione Comunale di Lajatico - hanno detto il sindaco Alessio Barbafieri e l'assessore Stefano Paperini - ha apprezzato la sensibilità dei Comuni dell'area geotermica, raggruppati nel Cosvig (presente al tavolo), che si sono resi disponibili a destinare risorse del territorio derivanti dalla produzione geotermica per progettazioni di interventi ubicati anche al di fuori dell'ambito geotermico che potrebbero essere destinati alla tratta della S.R. 439 compresa tra il Bivio della Bonifica fino al Ponte del Ragone. (tracciato interamente all'interno del Comune di Lajatico)".

"Le iniziative da intraprendere - hanno aggiunto i due esponenti politici di Lajatico - saranno quelle di portare queste iniziative all'attenzione dei massimi vertici della Regione Toscana, interessando soprattutto i Consiglieri Regionali del territorio, dimostrando che questi Comuni sono disposti anche a destinare risorse proprie al di fuori dei loro territori, purchè si possa giungere ad un collegamento vitale per il sistema economico e dei servizi, favorendo lo sviluppo di queste aree".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Cronaca