comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:52 METEO:PONTEDERA10°13°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 05 dicembre 2020
Tutti i titoli:
corriere tv
Venezia, torna in funzione il Mose

Politica mercoledì 20 marzo 2013 ore 18:10

Il Pd provinciale attacca la Parrella: “A volte ritornano”



Ai democratici non piace il cambio di casacca della candidata a sindaco del centrodestra SANTA MARIA A MONTE – Ilaria Parrella a Santa Maria a Monte è una politica di lungo corso. A ventuno anni, nel 1988, è entrata nella giunta pentapartito guidata da Silvano Melani (oggi Pdl), passando poi negli anni seguenti per le coalizioni di centrosinistra delle giunte Marchetti, Vellone e nella prima legislatura di David Turini. Proprio contro quest’ultimo, nel 2008 fece le primarie di coalizione Ds-Psi. Per le prossime elezioni di maggio a Santa Maria a Monte però, Ilaria Parrella è la candidata sindaco della coalizione di centrodestra appoggiata da Pdl, Udc e Psi. Tutto questo dà motivo al centrosinistra di attaccarla. “A volte ritornano” ironizzano allora dal Pd di Pisa. E che ritornano non c’è dubbio. In questo caso, con la casacca di un altro colore. L’inedita alleanza trasversale che sostiene la Parrella, appoggiata da Pdl, Udc e Psi, ha di fatto lasciato cadere nel vuoto gli appelli lanciati da Antonio Torrini ai socialisti il giorno stesso della sua vittoria alle primarie di centrosinistra. Per il Pd pisano, infatti, la candidatura di Ilaria Parrella nella lista civica di centrodestra fa sfumare la riproposizione della coalizione Pd, Sel e Psi delle scorse elezioni. Dal Pd, in una nota, dicono: “Sarebbe difficile spiegare questa alleanza ai cittadini se non partendo dall’ambizione personale di una persona che, dopo tanti tentativi andati a vuoto, è riuscita a candidarsi a sindaco”. Poi dal Pd attaccano: “Alle spalle di Parrella ci sono i soliti noti: Melani, Lucchesi, Del Grande, persone che fanno politica attiva da decenni”. Alla fine i democratici ironizzano sul carattere civico della lista : “Più che di civismo – dicono – a noi sembra trasformismo”.


Tag

Programmazione Cinema Farmacie di turno


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Spettacoli

Cronaca