QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 21°39° 
Domani 22°34° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 26 giugno 2019

Lavoro mercoledì 17 luglio 2013 ore 14:05

Quattro “Comuni Ricicloni” in provincia di Pisa



Calcinaia, Ponsacco, San Giuliano Terme e Vecchiano sono i municipi serviti da Geofor che hanno ricevuto l’attestato di Legambiente Pontedera – Sono quattro i Comuni Ricicloni della provincia di Pisa: Ponsacco con il 79,31%, Calcinaia con il 77,41, San Giuliano Terme con il 77,65 e Vacchiano con il 70,31. Con queste percentuali di raccolta differenziata raggiunte nel periodo compreso fra gennaio e maggio i quattro Municipi, tutti quanti serviti da Geofor, hanno ottenuto il riconoscimento di Legambiente. “Come gestori del servizio di raccolta dei rifiuti – ha detto il presidente Geofor Paolo Marconcini – siamo orgogliosi del risultato. Un’altra dimostrazione del fatto che il sistema esteso del porta a porta è il metodo più efficace per innalzare le percentuali di raccolta differenziata e superare il valore di legge del 65%”. Un risultato che, per gli amministratori dei quattro Comuni, è stato possibile grazie alla volontà delle amministrazioni, alla collaborazione dei cittadini e all’organizzazione dell’azienda. “È stata questa sinergia – ha detto l’assessore all’ambiente del Comune di Ponsacco Barbara Giannini – a dare quest’ottimo risultato, una prova che la politica ambientale intrapresa è vincente”. Risultato sì, ma anche punto di partenza per arrivare a una raccolta differenziata spinta. “La differenziazione – ha aggiunto il sindaco di Calcinaia Lucia Ciampi – è stato uno strumento che ha avuto anche una valenza culturale ed etica. Le amministrazioni si sono impegnate nel curare il più possibile il servizio e i cittadini hanno imparato l’attenzione per l’ambiente e la cultura del riciclare”. A conti fatti i comuni serviti da Geofor che hanno raggiunto l’asticella indicata dalla legge sono otto. Oltre ai quattro già nominati infatti ci sono anche Castelfranco, Santa Croce, Vicopisano e Calci, che però non hanno fatto domanda per l’attestato di Legambiente.


Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Lavoro

Attualità

Politica