QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 16° 
Domani 21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 23 marzo 2019

Cronaca venerdì 22 agosto 2014 ore 15:14

Finti tecnici tentano di rapinare due anziani

Con la scusa di purificare l'acqua dal mercurio, un uomo si è introdotto in casa in pieno giorno e ha spruzzato una sostanza stordente



CALCINAIA — È successo ancora. Un uomo ha suonato a un campanello fingendosi un tecnico di Acque Spa (società completamente estranea ai fatti) intervenuto per un controllo alla rete idrica e per purificare l'acqua dal mercurio.

Vittime prescelte, questa volta, sono due anziani che, però, memori dei precedenti, sono riusciti a cacciare i malintenzionati. Anche se uno degli uomini è riuscito persino a spruzzare uno sostanza stordente in casa.

In centro a Calcinaia, intorno alle 12,40 di ieri due coniugi, entrambi di circa 80 anni, sono stati vittime di un tentativo di rapina da parte di due malviventi che hanno suonato presentandosi come addetti al controllo dell'acqua.

Quando il marito ha aperto la porta, i falsi tecnici hanno detto che dovevano intervenire perché l'acqua della rete idrica era inquinata col mercurio e loro erano stati mandati lì "proprio per purificarla".

Uno dei due malviventi, fingendo di effettuare un controllo sotto al lavello, ha iniziato a spruzzare uno spray stordente, chiedendo di chiudere la finestra per poter avviare il macchinario per la purificazione dell'acqua.
A quel punto l'uomo ha suggerito alle vittime di conservare adeguatamente l'oro perché il macchinario avrebbe potuto danneggiarlo.
L'anziana si è insospettita ed è corsa alla finestra e lì ha visto un altro uomo che faceva il palo guardandosi attorno. Poco prima che lo spray facesse effetto, l'anziana donna è riuscita a cacciare il malintenzionato spingendolo per un braccio fuori dall'abitazione e sventando il tentativo di rapina.
La coppia, appena si è ripresa dallo spavento, ha chiamato la polizia municipale e i carabinieri. Un familiare, poi, ha contattato la nostra redazione per diffondere la notizia ed esortare tutti alla massima cautela. 

loading...


Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Politica

Politica