Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:PONTEDERA10°12°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 02 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
La vicequestore no vax Nunzia Schilirò e la teoria del complotto: «Hanno rimosso un articolo dal web». Giletti la smentisce

Attualità mercoledì 17 maggio 2017 ore 11:30

Beppino Englaro a Vicopisano

Beppino Englaro

Il padre di Eluana presenzierà al lancio della piattaforma "Diritti a Vico", progetto sostenuto dal Comune e da diverse realtà del territorio



VICOPISANO — Si terrà stasera alle 21 al teatro di via Verdi la serata dedicata al testamento biologico e al ‘fine vita’ che avrà come ospiti Beppino Englaro e il professor Sergio Bartolommei.

L’iniziativa, organizzata dalla Consulta di Bioetica Onlus e il Consiglio Pari Opportunità di Vicopisano, con il patrocinio del Comune, è stata anche l’occasione per il lancio della piattaforma Diritti a Vico, un progetto sostenuto da diverse realtà del territorio che dedicano iniziative e riflessioni alla promozione di una cultura dei diritti e alla conoscenza dei temi bioetici. Tramite questa piattaforma – che ha organizzato un’imponente piano di diffusione dell’iniziativa con Beppino Englaro, con più di 5500 visualizzazioni in un solo mese – verrà realizzata la diretta esterna con maxischermo dell’evento e la diretta streaming tramite la pagina Facebook dirittiavico.it. Sul sito dedicato è già possibile conoscere le iniziative e i contributi dati dalle diverse associazioni e realtà per promuovere – in modo accessibile a tutti – una seria e pluralistica riflessione sui temi riguardanti la libertà individuale, l’autodeterminazione, le tematiche bioetiche e su quanto la stessa Amministrazione comunale ha fatto in materia di diritti, del loro riconoscimento e del loro effettivo esercizio, si pensi alla recente istituzione del registro di bio-testamento, alla possibilità di manifestare la propria volontà sulla donazione degli organi nel proprio profilo anagrafico o al registro per le Unioni civili.

Questa prima iniziativa, dunque, oltre a vedere ospiti autorevoli su un tema di grande attualità, è stata anche l’occasione per creare una ‘rete’ di soggetti che si impegneranno anche nel futuro a lavorare per estendere e approfondireconoscenza. Passano anche da questo lavoro di collaborazione intellettuale e programmatica i diritti che saranno DIRITTI A VICO e non solo.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un gesto da chiarire da parte di un 66enne, che davanti alla caserma di via Lotti assalta prima un militare e poi un altro. Con sé aveva tre coltelli
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità