QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 15 novembre 2019

Politica venerdì 30 gennaio 2015 ore 19:04

Bugli: "Unione Valdera, esempio da seguire"

"Ho detto bravi agli amministratori, tanti servizi erogati insieme" dice l'assessore regionale. Investire nella tecnologia il suo consiglio per la Pa



PONTEDERA — L'Unione Valdera è un esempio da seguire ha detto l'assessore regionale Vittorio Bugli oggi pomeriggio durante l'incontro sulla digitalizzazione della Pubblica amministrazione: “In Toscana ci sono quasi trecento comuni, se tutti seguissero l'esempio dell'Unione si potrebbero fare riunioni con venti esponenti. Sarebbe molto più pratico, veloce ed economico”.

L'esperienza dei 13 Comuni della Valdera secondo Bugli è da riprendere: “Il Suap (Servizi alle imprese e al turismo, ndr), i pagamenti on line per la scuola materna sono ottimi servizi che snelliscono il lavoro della Pubblica amministrazione. Ho detto bravi agli amministratori”.

Secondo Bugli gli investimenti devono essere fatti sulla tecnologia e l'on line: “Se vogliamo una Pa più rapida e meno costosa bisogna investire in questo campo. Oggi fare un sito internet che funziona bene non è difficile. Penso ad esempio alla piattaforma Open Toscana. Lì ogni Amministrazione o privati possono convogliare i loro progetti e le loro esperienze. Dobbiamo portare il cittadino a usare la tecnologia per interagire con la Pa. Da computer, da tablet, da Smartphone. Tutta la Pa Toscana deve diventare cloud”.

Per il futuro Bugli ha aggiunto che c'è il progetto di raggiungere al più presto tutti i territori con la banda larga, aggiungendo: “Abbiamo stanziato cento milioni di euro per iniziare a mettere anche la banda ultralarga”.

All'incontro all'Unione Valdera hanno partecipato numerosi amministratori. Sul palco insieme a Bugli, il presidente dell'Unione Simone Millozzi, il sindaco di Palaia Marco Gherardini e quello di Lajatico Alessio Barbafieri, oltre al direttore generale dell'Unione Giovanni Forte, Samuela Cintoli (dirigente del Suap), Fabio Dal Canto (responsabile statistiche dell'Unione) e Laura Castellani (dirigente regionale alle infratrutture e tecnologie).



Tag

Il Vesuvio dall'alto, bellezza e vergogna: 30mila abusi edilizi nel parco nazionale

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità