QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11°16° 
Domani 12°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 15 dicembre 2019

Attualità venerdì 16 dicembre 2016 ore 15:30

Giù nel bunker come nel '43

Da lunedì 19 dicembre l'associazione Aiuta Molunga organizza visite guidate gratuite dentro la struttura sotterranea costruita durante la guerra



CALCINAIA — Calarsi, nel vero senso della parola, nella storia locale, alla scoperta di un gioiello storico sotterraneo tenuto nascosto dalla vegetazione e da anni di disuso. Da lunedì 19 dicembre sarà infatti possibile visitare in modo del tutto gratuito il bunker di Fornacette. Una struttura datata 1943, le cui origini restano avvolte nel mistero, recuperata e riaperta al pubblico grazie all’impegno dell’associazione Aiuta Molunga, in collaborazione con il Comune.

“Sono ormai alcuni anni che la nostra associazione si interessa di questo reperto storico fornacettese – spiega il presidente Massimo Pardossi -, uno dei pochissimi rifugi antiaerei ben conservati in tutta la Provincia. Prima di iniziare il suo recupero, ho fatto una personale ricerca storica, attingendo alle testimonianze orali di chi quel bunker lo ha vissuto in prima persona, trovando in esso riparo dai bombardamenti. La paternità della struttura non è chiara. La maggioranza dei testimoni propende per una realizzazione tutta italiana, effettuata dalla fanteria stazionata in un podere a poca distanza. Altri sostengono invece che i costruttori siano stati i Tedeschi, stazionati al Cottolengo. Qualunque sia la verità, il bunker è poi stato usato dalla popolazione locale come riparo temporaneo, a cui ricorrere ogni qual volta iniziava a risuonare la sirena che preannunciava un nuovo attacco aereo”.

L’edificio, situato in piazza Bambini Caduti di Sarajevo, presenta due accessi. Poiché le due scalinate sono piuttosto ripide, Nilo Ricci, titolare dell’omonima ditta con sede a Fornacette, ha offerto la sua disponibilità per realizzare e installare i corrimano necessari a facilitare salita e discesa. La struttura è composta da 3 vani interni, capaci di contenere fino a circa 50 o 60 persone.

“Aiuta Molunga – prosegue il presidente - ha deciso di intervenire proprio in virtù del suo attaccamento al territorio. La nostra associazione, infatti, oltre a occuparsi di solidarietà internazionale, in particolare del villaggio di Molunga, nella Repubblica Democratica del Congo, si impegna anche in attività di cura, aiuto e attenzione a km zero. Basti pensare alla nostra convenzione con l’amministrazione comunale per mantenere pulita la pista ciclo – pedonale di Fornacette”.

Per prenotare la visita occorre contattare il Comune al numero 0587265442.



Tag

Incidente a Noventa di Piave, l'ultimo video di Giulia Bincoletto morta nello schianto

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità