QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 16°17° 
Domani 15°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 24 ottobre 2019

Attualità venerdì 27 gennaio 2017 ore 17:43

"L'opposizione strumentalizza le parole del Tar"

Un Consiglio comunale a Calcinaia

La Giunta replica duramente alle accuse mosse in diretta streaming dalla lista civica durante l'ultimo Consiglio. "​Propaganda senza confini"



CALCINAIA — "Una propaganda che non conosce né confini né pudore". Con queste parole la Giunta di Calcinaia risponde alle accuse mosse in Conisglio comunale dalla lista civica Per la Gente. Un botta e risposta che ha infiammato il Consiglio comunale in diretta streaming e ora prosegue sulla stampa.

L'opposizione, in particolare il capogruppo Aldo Armellin, aveva impugnato la sentenza del Tar che condanna il Comune nell'ambito di una diatriba con due aziende private coinvolte nella lottizzazione dell'area I Moretti, nella frazione di Sardina.

Per la lista civica, un eventuale danno erariale dovrebbe ricadere unicamente sugli Amministratori. Ma la Giunta ribatte: "Ha approfittato in maniera davvero subdola e assolutamente propagandistica della diretta televisiva per elogiare il nuovo presidente americano Trump e fare una filippica su materie non attinenti all’ordine del giorno e alla realtà, infiocchettando tra l’altro il tutto con illazioni e castronerie".

Entrando nel merito della vicenda, gli amministratori ricordano in un comunicato: "Ieri è stato votata una delibera che prevede la sottoscrizione di un accordo procedimentale, a seguito di sentenza del Tar, propedeutico a una variante urbanistica in località I Moretti che, nel concreto, farà, nel giro di qualche mese, completare il collegamento tra via Garibaldi e via Pertini (zona cimitero e area commerciale Borgo Garibaldi) e darà alla collettività un’area per trasferirvi quanto prima i press container per la raccolta differenziata dei rifiuti che attualmente si trovano nel magazzino comunale in via Fratelli Rosselli".

L'Amministrazione accusa gli oppositori di avere distorto i contenuti della sentenza: "Nella discussione in consiglio comunale è accaduto che, probabilmente per cercare di sminuire agli occhi dei cittadini l’evidente valenza del suddetto accordo, lo sprovveduto Aldo Armellin, coadiuvato dal suo fido scudiero Ranfagni, ha messo in bocca alla Corte ciò che in realtà asseriva la parte ricorrente".

"In pratica i giudici - specificano - facendo la ricognizione del caso, hanno citato le parole utilizzate dalla controparte e proprio queste sono state spacciate come scritte dai giudici stessi nella sentenza. Un’assoluta falsità che è la somma di mistificazione e incompetenza mostrata ancora dalla lista Per la Gente".

Queste, per l'Amministrazione, le vere conclusioni della sentenza del Tar: “…il ricorso deve essere accolto nei sensi e nei limiti sopra indicati. Sussistono tuttavia giusti motivi per compensare tra le parti le spese di giudizio, visti la particolarità e complessità della controversia in esame e il non univoco orientamento giurisprudenziale sulla questione dell’affidamento del privato in ordine alle nuove prescrizioni urbanistiche incidenti sui piani convenzionati scaduti attuati parzialmente”.

"Di quale danno erariale va quindi cianciando Armellin? - si chiedono - L’amministrazione di Calcinaia ha sempre fatto dell’onestà e della trasparenza i suoi capisaldi. Se si mettono in discussione questi principi non si può escludere la reazione animata di chi sa di essere dalla parte dei cittadini e non ha problemi a difenderli in qualunque consesso, anche giurisdizionale".



Tag

Manovra, Fioramonti: "Sono preoccupato, risorse per la scuola sembrano poche"

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Politica

Sport

Lavoro