Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PONTEDERA17°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 08 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Draghi: «Via d'uscita dalla pandemia è vicina, il Recovery è un'opportunità per le donne»

Attualità domenica 13 marzo 2016 ore 14:00

I giovani nel cuore istituzionale dell'Europa

Da lunedì 7 a mercoledì 9 marzo 24 ragazzi tra i 18 e i 25 anni hanno visitato le istituzioni politiche di Strasburgo con Ferrucci e Ristori



CALCINAIA — Sotto la guida dell’assessore alle politiche giovanili Beatrice Ferrucci e del consigliere Christian Ristori, 24 giovani tra i 18 e i 25 anni hanno potuto toccare con mano il cuore istituzionale e politico dell’Europa, sentirsi a pieno titolo cittadini a 28 stelle.

“L’esperienza vissuta è stata esaltante – ha detto Ferrucci -. La giovane comitiva calcinaiola e fornacettese, selezionata grazie al bando emesso dall’amministrazione comunale nelle settimane passate, ha mostrato a più riprese grande soddisfazione e un profondo interesse per le tematiche affrontate e le realtà conosciute”.

“La visita al Parlamento Europeo ha rappresentato l'acme dell'intero viaggio – ha continua l’assessore -. Abbiamo potuto assistere a una sessione plenaria molto particolare, vista la giornata in cui si è riunita, quella dell’8 Marzo. All’ordine del giorno sono state infatti discusse tematiche di grande rilievo, come la situazione delle donne in fuga dal Medio Oriente verso l’Europa. Il dibattito scaturito è stato istruttivo per i ragazzi, che hanno potuto apprendere il funzionamento di una discussione parlamentare e individuare le varie posizioni assunte dalle diverse parti politiche”.

Una nota di merito al Comune di Calcinaia è arrivata dal “cicerone” che ha condotto i giovani all’interno del Parlamento Europeo, membro incaricato dell’Unità Visite e Seminari dallo stesso Parlamento. “Ci è stato detto – ha spiegato il consigliere Ristori - che l’Italia, dopo Francia e Germania, è il Paese da cui proviene il maggior numero di visitatori, segno di una spiccata e diffusa sensibilità europea. La nostra guida ha inoltro aggiunto un plauso per la nostra amministrazione, specificando che sono pochissimi i Comuni che organizzano simili iniziative”.

“Un ringraziamento va sicuramente ai ragazzi che hanno partecipato con entusiasmo al progetto – ha concluso Ferrucci -, contribuendo in modo significativo alla sua ottima riuscita. Vorremmo che questa esperienza non rimanesse isolata: ci impegneremo affinché iniziative simili possano essere ripetute negli anni a venire, diventando appuntamenti fissi per i giovani del nostro territorio”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Lavoro

Attualità

Cronaca