QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 24°29° 
Domani 23°33° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 24 luglio 2019

Attualità giovedì 21 settembre 2017 ore 15:00

Tante piccole sarte in festa

Fine dei corsi alla sartoria della solidarietà di via Curiel a Fornacette con venti bambine che hanno appreso l'arte di ago e filo



CALCINAIA — Il clima non è stato troppo clemente, ma all’interno dei locali della Sartoria della Solidarietà in via Curiel a Fornacette c’era stata aria di festa Tantissime bambine, tantissimi genitori e tante nonne si sono ritrovate infatti per celebrare la fine del corso di ricamo e cucito riservato alle piccole aspiranti sarte del nostro territorio.

Nei mesi estivi, circa 20 bambine si sono cimentate con ago e filo ascoltando i premurosi consigli delle donne della Sartoria che, dapprima hanno seguito con cura e dedizione le piccole allieve e poi le hanno invitate per premiarle e fare festa con loro.

“A insegnare alle bimbe non sentiamo sacrificio, ma una grande soddisfazione - ha esordito la coordinatrice della Sartoria della Solidarietà Iria Parlanti - specialmente quando capita di avere a che fare con bimbe che ci mettono tutto l'impegno, la volontà di imparare e di far sempre meglio come quelle che hanno frequentato il corso”.

E guai a pensare che l’attività della Sartoria si limiti a questo, come ha giustamente sottolineato Iria nella sua introduzione: “Siamo nate facendo la Pigotte per l'UNICEF in poche donne, poi, pian piano, non solo siamo diventate tante, ma conoscendo il fine dei nostri lavori cittadini di Fornacette e delle zone limitrofe hanno cominciato a portarci macchine da cucire che non usavano più, piccoli pezzi di stoffa che avevano da parte e tanto altro materiale. Continuiamo sempre a realizzare Pigotte, ma facciamo anche tanti altri piccoli lavori sartoriali che offriamo sia qui nei locali della Sartoria che ai vari mercatini e alle feste paesane che ci vedono sempre presenti. I proventi di quello che vendiamo vanno tutti in solidarietà. In più mandiamo in Africa a Suor Valeria Amato tanti capi di biancheria per l'Ospedale di Maternità e Infanzia e continuiamo a spedire indumenti per un orfanotrofio in Senegal. 

Nei prossimi mesi inizieremo a fare un corso di cucito, non solo alle bimbe ma anche alle donne, come abbiamo già sperimentato negli anni passati. Faremo di nuovo il corso di lingua di italiano per le donne straniere. Quest'anno avremo tre insegnanti in pensione a impartire le lezioni e per la prima volta un corso si terrà anche a Calcinaia. 

Per la prima volta offriremo anche un corso di estetista che possono frequentare tutte le donne che lo desiderano, sia giovani che meno giovani. Tutte queste iniziative si svolgeranno in sartoria, nei giorni in cui i nostri locali sono aperti, cioè il lunedì, mercoledì e il venerdì dalle 15 alle 18. Tutte le persone anziane che desiderano cimentarsi in queste attività, socializzare con le loro coetanee e aiutarci nei nostri progetti sono sempre benvenute!”

Insomma un vero e proprio laboratorio sartoriale e di socializzazione a cui non ha mai fatto mancare il suo apporto l’Amministrazione Comunale di Calcinaia, come si comprende chiaramente dalle parole del Sindaco, Lucia Ciampi che non ha voluto mancare alla festa per rendere omaggio al grande lavoro svolto dall’associazione: “Una realtà come quella della Sartoria di Fornacette, che peraltro è stata replicata in piccolo anche a Calcinaia, è un vanto, per il Comune di Calcinaia. Siamo fieri e orgogliosi di tutto quello che fate e vi saremo sempre vicini in tutte le attività che intenderete promuovere”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Cronaca

Cronaca