Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PONTEDERA19°33°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 28 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Monaco, finale clamoroso nel Q3: Perez va a muro nelle qualifiche, Sainz non riesce a evitarlo

Attualità lunedì 04 gennaio 2016 ore 19:20

Botti vietati, l'ordinanza finisce in tribunale

L'ingegner Nanna: "Provvedimenti illegali, solo il prefetto poteva dare divieti. Sono giochi pirotecnici, eventuali multe non saranno valide"



CAPANNOLI — Le ordinanze di vari sindaci (Volterra, Terricciola, San Giuliano, Palaia e Cascina) contro i botti di fine anno sono illegali. Ad affermarlo è l'ingegner Antonio Nanna, che di lavoro fa il consulente di alcuni media radio ma con la propria famiglia vanta una lunga tradizione pirotecnica: "Abbiamo due attività che vendono giochi pirotecnici. Posso confermare che ci stiamo muovendo legalmente per richiedere i danni, non a livello individuale ma a livello globale di tutti i venditori, cioè i titolari di licenza per l'esercizio della minuta vendita di prodotti esplodenti, più semplicemente armerie".

Nanna entra nel merito dell'illegalità del provvedimento: "Sono giocattoli pirici marcati dall'Ue e i sindaci non potevano emettere queste ordinanze. Solo il prefetto poteva valutare certi divieti ad hoc". Oltre al danno, con le vendite in forte calo, anche un'ulteriore beffa: "Il fatto che queste ordinanze siano state emesse a ridosso del 31 dicembre non ci ha dato la possibilità di muoverci e tutelarci. Adesso ci stiamo organizzando per richiedere i danni e per far sì che il prossimo anno non si verifichi nuovamente. Devo dire che negli anni scorsi abbiamo un po', come venditori e grossisti, sottovalutato questi moniti e queste ordinanze comunali". Dunque chi ha trasgredito all'ordinanza il 31 dicembre non dovrà pagare nessuna multa, qualora arrivasse: "Esattamente".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono passati 50 anni da quando Giovanni Meini, Silvano Bibbiani, Rodolfo Taviani e Nicola Pisciscelli, fondarono l’azienda nel 1972.
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità