QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 10 dicembre 2019

Attualità giovedì 29 giugno 2017 ore 12:52

Alternanza scuola lavoro al Castello dei Vicari

Foto di Piero Frassi

Venti studenti dei licei classico e scientifico XXV Aprile sono impegnati nelle attività del castello. Terreni: "Importante fare esperienze concrete"



CASCIANA TERME LARI — Da qualche giorno ha preso ufficialmente il via il progetto di alternanza scuola – lavoro voluto dall’amministrazione comunale e dall’istituto superiore XXV Aprile di Pontedera che vede coinvolti venti studenti del Liceo Classico e Scientifico nelle varie attività organizzate all’interno del Castello dei Vicari.

Un modo per arricchire in ambito museale e storico la formazione dei ragazzi attraverso l’acquisizione di competenze che potranno spendere in futuro anche nel mercato del lavoro. Gli studenti infatti avranno la possibilità di familiarizzare con il Museo Dinamico e la sua storia, raccontata in modo innovativo attraverso i numerosi supporti multimediali con cui è stato allestito. Avranno la possibilità di fare pratica con le lingue straniere e con attività a diretto contatto col pubblico, accompagnando i visitatori, come dei veri Ciceroni, alla scoperta del percorso museale. Sarà un’occasione importante per i ragazzi per mettersi in gioco, acquisire nuove capacità e fare esperienza sul campo: tutti aspetti fondamentali che sui banchi di scuola si fatica ad apprendere e che durante questo periodo gli studenti potranno sperimentare grazie al tutoraggio del personale e dei volontari dell’Associazione che ha in gestione il Castello dei Vicari.

“Come amministrazione abbiamo voluto, anche per questo 2017, organizzare un percorso di alternanza scuola – lavoro con i ragazzi degli Istituti Superiori, forti dell’esperienza positiva dello scorso anno. – ha commentato il sindaco Mirko Terreni – Siamo consapevoli della necessità che hanno oggi gli studenti di trovare strutture in cui poter fare esperienze concrete, utili per potersi orientare nelle loro scelte professionali. E il Castello dei Vicari, grazie anche alla disponibilità dell’Associazione Culturale che lo ha in gestione, è sicuramente il posto adatto per fare pratica sotto molteplici punti di vista: da quello più prettamente turistico e promozionale a quello più storico e museale, senza tralasciare il fatto che, oltre alle varie attività che potranno svolgere, i ragazzi verranno a stretto contatto con il passato dei nostri territori attraverso una modalità molto più accattivante della classica lezione in classe e questo grazie alla multimedialità stessa che contraddistingue il nostro allestimento museale. Ci sono tutte le premesse insomma perché gli studenti arricchiscano il proprio percorso formativo attraverso una esperienza pratica e anche divertente, che mi auguro permetta loro di acquisire competenze e strumenti utili per districarsi nella vita di tutti i giorni e in futuro anche nel mondo del lavoro”.

“Per questo un ringraziamento va all’Istituto Superiore XXV Aprile – ha concluso il sindaco – con cui abbiamo firmato quest’anno una convenzione triennale per sviluppare e organizzare, oltre a quello attualmente in corso, ulteriori progetti di alternanza scuola – lavoro nella convinzione che questo sia uno strumento che realmente può agevolare le scelte professionali future degli studenti attraverso la conoscenza diretta del lavoro”.



Tag

Renzo Bossi: «I 49 milioni erano sul conto quando papà se ne andò»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità