QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 10°10° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 13 novembre 2019

Attualità mercoledì 23 novembre 2016 ore 15:15

Gli studenti hanno un campo da coltivare

Taglio del nastro per il nuovo laboratorio di agraria

Inaugurato il nuovo laboratorio di agraria dell'Itcg Enrico Fermi. Un'aula e un ettaro di terra dove i ragazzi praticheranno la coltivazione 2.0



PONTEDERA — Un ettaro di terra. Un'aula didattica. E tanta passione per vedere crescere, in tutti i sensi, il frutto dei propri studi. Il nuovo laboratorio di agraria dell'istituto tecnico Enrico Fermi di Pontedera è già realtà. Inaugurato questa mattina nei locali della ex comunità La Bianca, vede la luce dopo circa due anni dalla sua ideazione.

A lanciare l'idea fu l'allora preside dell'Itcg Cristina Cosci.  Seminare, irrigare, raccogliere: gli studenti dell'indirizzo di agraria, agroindustria e agroalimentare hanno finalmente un luogo dove poter sperimentare tecniche e metodologie innovative. Un’opportunità resa tangibile dall’impegno e dal contributo dell’Unione Valdera e dalla sinergia tra numerose realtà, tra cui Comune di Pontedera, provincia di Pisa, Ufficio scolastico provinciale e alcune cooperative sociali locali, Arnera e Ponteverde

“Il risultato che oggi tocchiamo con mano è frutto di uno straordinario lavoro di squadra che si è potuto realizzare grazie alla regia dell'Unione dei Comuni della Valdera - ha spiegato il sindaco di Pontedera Simone Millozzi. - Oltre a svolgere un ruolo di coordinamento e organizzazione, l’Unione ha messo a disposizione le risorse necessarie a ristrutturare il locale, trasformandolo in un’ampia e accogliente aula”.

“A completare il quadro - continua Millozzi - sono stati l’ente provinciale, che, nonostante le difficoltà del periodo attuale, è riuscito a reperire i fondi per provvedere alle utenze, la Cooperativa Arnera, che penserà alla custodia e alla manutenzione del complesso e fornirà al laboratorio la connettività Internet, il Comune di Pontedera, che ha messo gratuitamente a disposizione dell'Unione i terreni coltivabili grazie a un accordo con la proprietà, la Cooperativa Ponteverde, che si è occupata e si occuperà dell’appezzamento da coltivare, l’Istituto Fermi, che ha arredato il locale e organizzato la didattica”.

“L’eccellente esito finale di questo percorso condiviso rappresenta un valore aggiunto non solo per la popolazione scolastica, ma per l’intero territorio - ha terminato il sindaco di Pontedera - Il nuovo laboratorio rappresenta infatti un tassello importante per lo sviluppo locale, un presidio strategico per la salvaguardia e l’innovazione di una vocazione agricola da sempre presente nell’intera Valdera”.

“L’alto numero di iscritti al nuovo corso di Agraria - ha dichiarato Lucia Ciampi, sindaco delegato alle politiche scolastiche dell’Unione - aperto 2 anni fa grazie al sostegno della provincia e di tutte le amministrazioni comunali della Valdera, testimonia che i giovani hanno intravisto, prima e meglio di altri, le crescenti prospettive di occupazione che la dimensione agroalimentare riserva".

Secondo il dirigente scolastico dell'Itcg E. fermi Luigi Vittipaldi lo spazio possiede le carte in regola per diventare un luogo di innovazione e propulsione dell’high tech per un’agricoltura 2.0. “Il laboratorio - ha affermato il dirigente - volge lo sguardo all’agricoltura del domani. Esso può infatti diventare una fucina di innovazione applicata al settore agrario, per favorire un ritorno alla terra che sappia sfruttare le opportunità disponibili sul fronte delle nuove tecnologie".

In questa sede contiamo di sperimentare il controllo del microclima in serra, il monitoraggio telematico dei parametri ambientali delle coltivazioni, la e-tracciabilità delle produzioni, le nuove colture biologiche e le nuove sinergie colturali.

Il laboratorio dell’ex La Bianca strizza l’occhio anche al mondo del sociale, come ha dichiarato l'assessore all'Istruzione del Comune di Pontedera, Liviana Canovai: “Questo presidio didattico trarrà linfa e supporto fondamentale dalle collaborazioni con le aziende agricole, con particolare riferimento all'agricoltura sociale. L’obiettivo è infatti quello di generare in loco inserimenti lavorativi e socio-lavorativi anche per i ragazzi diversamente abili, sulla scia di quanto già realizzato, in maniera del tutto pionieristica, dalla Società della Salute e dall'Unione Valdera”.

“In questo luogo ci sarà da sporcarsi le mani e da lavorare seriamente - ha aggiunto Luigi Sebastiani dell'ufficio scolastico provinciale. - Sarà proprio qui che potrete coltivare, nel vero senso del termine, i vostri sogni professionali. È in esperienze come questa che la scuola mostra il suo volto migliore, quello di trampolino di lancio verso i vostri futuri progetti di vita”.



Tag

Clinton incontra Zingaretti a New York: "Sono così felice di vederti, Thank you!"

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità