Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:51 METEO:PONTEDERA17°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 08 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Draghi: «Via d'uscita dalla pandemia è vicina, il Recovery è un'opportunità per le donne»

Attualità giovedì 26 luglio 2018 ore 18:10

"Cimiteri? Proposta del Comitato è impraticabile"

Alcuni esponenti del Comitato No Forno
Alcuni esponenti del Comitato No Forno

Terreni ha già scartato la proposta presentata dai No Forno: "Per i servizi cimiteriali potremmo utilizzare la buonuscita di Toscana Energia"



CASCIANA TERME LARI — Letta, analizzata e scartata. Il sindaco Mirko Terreni ha spiegato oggi a QUInewsValdera che la proposta in otto punti (la potete leggere cliccando qui) presentata dal Comitato No Forno per una gestione alternativi dei servizi cimiteriali può considerarsi archiviata.

"Per noi - ha detto Terreni - si tratta di una proposta non proposta nel senso che non affronta le criticità alla base del problema della gestione dei servizi cimiteriali. Quindi è impraticabile".

Questo non sta a significare che il forno e il project financing ipotizzati un anno e mezzo fa vengano messi in pratica, anzi: "Il percorso partecipativo ci ha fatto riflettere su quel progetto di privatizzazione della gestione dei cimiteri e, come detto già alcuni giorni fa, ha messo a dura prova la coesione sociale". 

Per far rimanere la gestione pubblica dei cimiteri Terreni ha rinnovato la proposta alternativa già avanzata alcuni giorni fa: "Il Comune - aveva detto Terreni il 21 luglio - potrebbe disporre di risorse straordinarie dovute dalla dismissione della nostra partecipazione in società (ovvero da Toscana Energia, che potrebbe portare a una buonuscita da tre milioni di euro, ndr). Stiamo quindi valutando la possibilità di utilizzare parte di queste risorse per effettuare quella serie di investimenti ormai non più rinviabili sull’edilizia cimiteriale". Terreni ha anche aggiunto che ulteriori risorse, minori rispetto a quelle provenienti da Toscana Energia, potrebbero arrivare da altre dismissioni in altre società da parte del Comune di cui è sindaco.

René Pierotti
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Lavoro

Attualità