Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:02 METEO:PONTEDERA15°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 19 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Attualità domenica 07 marzo 2021 ore 11:30

La panchina rossa come rifiuto alla violenza

Una panchina rossa ed un messaggio per le volontarie, così la Misericordia di Lari vuole commemorare la giornata dedicata alle donne



CASCIANA TERME LARI — E’ stata dipinta da due volontari uomini, e rimarrà per sempre nel cortile della Misericordia, la panchina di colore rosso, simbolo contro la violenza sulle donne.

E a tutte le volontarie sarà inviato un messaggio che dice testualmente “Ci piace credere che chi si siede qui non guarda se non con gli occhi dell’amore, chi non possiede ma abbraccia, chi non giudica ma accoglie, chi non dà spazio alla violenza”.

La panchina rosso fuoco sarà un simbolo che rimarrà al suo posto per ricordare a tutti, in tutti i giorni dell’anno e non solo l’8 marzo, che la violenza contro le donne è atto di inciviltà, che fa male e che va rifiutata in qualunque forma e in qualunque tempo.

“La nostra panchina, dipinta da due volontari, sarà sempre davanti alla nostra sede a ricordare a tutti noi, volontarie e volontari, che è necessario l’impegno di ciascuno, in prima persona, per il rispetto dell’altro, la tolleranza, la solidarietà e per favorire una cultura di non violenza – dice la Priora Franca Mencacci.

E nell’occasione, la Priora vuole ricordare che Il “Fiore della vita”, sportello di ascolto per le donne in difficoltà, ripartirà presto con rinnovato impegno, e si occuperà non solo di violenza ma anche di tutte le problematiche che molte donne devono affrontare ogni giorno.

Sono già 10 le donne che hanno aderito al corso di formazione per operatrice allo sportello di ascolto, dice Franca Mencacci, e in questo nuovo percorso parteciperanno anche l’Amministrazione comunale di Casciana Terme Lari, la C.R.I di Casciana Terme, ed altre Associazioni del territorio.

Perché il rifiuto della violenza non è fatta solo di simboli e ricorrenze, ma anche e soprattutto di cose concrete.

Marcella Bitozzi
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nelle ultime 24 ore rilevate 25 nuove positività al coronavirus in Valdera. I dati della Ausl Toscana nord ovest anche su ricoverati e vaccinazioni
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca