Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:PONTEDERA13°26°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 21 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Azovstal, il ministero della Difesa russo rilascia il video della resa degli ultimi soldati

Attualità mercoledì 30 gennaio 2019 ore 14:40

L'Angolino civico scrive al Comune

Foto di: Marcella Bitozzi

Il piccolo gruppo di Cascianesi scrive una lettera aperta al Comune sugli interventi strutturali eseguiti o programmati sul borgo



CASCIANA TERME LARI — Continuano da parte della giunta Terreni le assemblee pubbliche in tutti i centri per presentare il bilancio 2019 e la pianificazione degli interventi sul territorio comunale.

Quello che viene presentato è un bilancio particolare perché si riferisce a tutto il mandato della presente amministrazione, cioè tutto ciò che è di competenza della giunta in carica eletta nel 2014 e fino alle elezioni amministrative della prossima primavera.

Ogni borgo può leggere una scheda dedicata, con dettaglio degli interventi di diretto interesse sia eseguiti che programmati.

Alcuni cittadini riflettono, e alla nostra redazione è arrivata una nota del gruppo civico “L’Angolino civico” di Casciana Alta che da tempo si adopera attivamente per prendere parte in vario modo alla vita della comunità.

Tuttavia un inizio c’è…. alcune criticità rimangono” inizia così la lettera aperta per approvare e controbattere nello stesso tempo ciò di cui è stato discusso nella assemblea.

Il gruppo dei cascianesi traccia un primo bilancio sulla loro attività in termini di iniziative, progetti e richieste dell’ultimo anno, ricordando le osservazioni al nuovo piano strutturale, le lettere aperte alla stampa, segnalazioni di vario genere alla fabbrica del cittadino, senza tralasciare l’impegno concreto nel recupero ad esempio delle vecchie fonti e lavatoi dove hanno lavorato sotto il caldo estivo e con scarsità di mezzi adeguati.

Il gruppo – dice ancora la lettera – si era sentito stimolato e aveva provato fiducia nella promessa di un impegno operoso da parte del comune per il recupero di quel reperto storico, coerente con la visita di interesse del vice sindaco Mattia Citi e dell'assessore Paolo Coppini e di cui parlò la stampa, ma che non si è ancora concretizzato.

Inoltre il gruppo ricorda l'organizzazione di attività fatte in occasione e/o iniziative nelle ricorrenze, nella volontà di stimolare i paesani e l’amministrazione comunale sui temi fondamentali e su opere e interventi strutturali.

“L’amministrazione comunale forse non è stata così sorda e distante come potrebbe sembrare – dice la lettera - perché già una prima opera è stata recentemente realizzata e riguarda una scalinata che consente di accedere al parco pubblico del paese anche dalla sottostante piazza Mascagni

La lettera ricorda che all’apertura della assemblea a Casciana, il primo cittadino ha illustrato le opere di primo intervento previste per il borgo e consistenti nella “Riqualificazione di via Valli” e la “Riqualificazione della piazza Di Vittorio e l'arco antistante il Teatro Rossini”, e che dopo il dibattito che si è sviluppato in modo franco e ai numerosi interventi dei paesani, tenendo conto delle disponibilità economiche, è stata condivisa e accettata la proposta del Sindaco per una sequenza diversa degli interventi originariamente prevista.

L’accordo discusso e raggiunto prevede che si dia la precedenza alla messa in sicurezza di Via Magenta sulla riqualificazione di piazza Di Vittorio.

“E un buon inizio! continua la nota e termina con alcuni testuali punti di domanda:

Si può sperare che sia intenzione della amministrazione comunale continuare a scegliere di intervenire sulle criticità ambientali presenti nel territorio?

Sarà possibile prevedere un progetto complessivo di recupero/riqualificazione del nostro borgo e di tutti i borghi collinari?

Saranno presentati questi “progetti di recupero e riqualificazione” in pubblica assemblea anche ai cittadini di Casciana Alta? Perché QUI - scrive il gruppo -  alcune criticità rimangono, nella zona est del borgo, come ad esempio il cimitero, il muro di contenimento piazza Mascagni , via e piazza del Castello, via San Giuliano via delle Capannacce e Croce .

Sarà possibile per questa o per la prossima amministrazione comunale richiedere fondi specifici? magari regionali, nazionali e\o europei?

Marcella Bitozzi
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incidente è avvenuto a Peccioli, nella strada che costeggia il lago della Piappina. Richiesto l'intervento anche dell'elisoccorso Pegaso
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Cultura

Cronaca