QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 17°31° 
Domani 19°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 18 agosto 2019

Politica lunedì 04 marzo 2013 ore 19:55

Cascina farà la zonizzazione acustica per l'autodromo



Il sindaco Antonelli non ha dubbi: "La legge me lo impone". Entro la fine di marzo la variante al piano dei rumuori sarà pronta

PONTEDERA - Un ulteriore passo verso il semaforo verde per il progetto autodromo. La variante al piano del rumore, o come la chiamano i tecnici alla zonizzazione acustica, per adeguare la frazione di Latignano nel comune di Cascina ai parametri di Pontedera e quindi dell'autodromo sarà fatta. Questo è poco ma sicuro, il sindaco di Cascina Alessio Antonelli, non ha dubbi prima o poi quella variante va fatta perché non si più impedire a Pontedera di realizzare la struttura, che lo si voglia o no questo è quello che prevede la legge. “Io non posso mettere bocca nelle questioni del Comune di Pontedera - dice il primo cittadino di Cascina - , ne tanto meno impedire al sindaco Millozzi di realizzare un'infrastruttura, facendo ostruzionismo con la zonizzazione acustica”. Il consiglio ha appena votato il via libera all'elaborazione della variante, che ora tornerà in commissione per essere adeguata al “differenziale” previsto da Pontedera, ovvero all'intensità di rumore che ha stabilito il consiglio comunale del sindaco Millozzi, per poter realizzare l'autodromo. “Mi sento tirato per la giacchetta come se fossi un giocatore che tutti vogliono acquistare a fine campionato – dice ancora Antonelli -, i cittadini non possono pensare di fare ostruzionismo attraverso il Comune di Cascina, bisogna che questo lo capiscano”. Insomma chi pensava di fermare l'autodromo attraverso il piano del rumore di Cascina si deve rassegnare. E così le armi del comitato dei cittadini di Latignano e Pardossi sembrano diminuire, ma non è detta l'ultima parola, la Provincia deve ancora pronunciarsi sulla vas e poi c'è anche la questione della conferenza dei servizi, forse in quell'occasione qualcuno qualche obiezione la solleverà. Ma Antonelli, primo cittadino di Cascina spiega anche “Se io mi opponessi, attraverso la zonizzazione acustica è come se Pontedera o un altro Comune confinante mi venisse a dire che non posso fare una strada o un'altra opera pubblica, io non lo accetterei”. Poi Antonelli conclude dicendo: “Eventualmente è tutta da discutere la questione degli indennizzi che Pontedera, potrebbe trovarsi a pagare a Cascina, quando passerà la legge regionale che legifera in tal senso. L'idea – conclude Antonelli - sarebbe quella di stabilire un indennizzo per i problemi causati dalle infrastrutture i cui effetti ricadono anche sui comuni limitrofi, credo che l'autodromo potrebbe essere uno dei casi previsti dalla legge”.


Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca