Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:08 METEO:PONTEDERA14°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 17 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Attualità venerdì 12 giugno 2020 ore 13:41

Centri estivi, a Peccioli non ci saranno

L'amministrazione ha spiegato i motivi per cui non c'erano le condizioni necessarie. Al lavoro per il rientro a scuola in presenza e sicurezza



PECCIOLI — L'amministrazione comunale di Peccioli ha spiegato perché in questa estate 2020 non organizzerà i centri estivi: "Il contesto che si è venuto a creare a seguito dell’emergenza sanitaria da Covid-19 ci ha portato ad accantonare per questa estate l’organizzazione dei centri estivi per ragazzi, per una serie di motivi e complessità".

"Anzitutto - hanno spiegato dal municipio - agli uffici comunali non sono giunte richieste sull’argomento e poi, di fronte a un sondaggio effettuato dall’Amministrazione fra gli operatori locali che solitamente nell’estate strutturavano un’offerta seria, per loro è risultato essere molto problematico organizzare tali attività facendosi carico di pesanti responsabilità imposte in questo periodo emergenziale e gli stessi hanno altresì espresso molteplici perplessità". Responsabilità che erano state sottolineate anche a QUInews Valdera da alcuni operatori (Campi estivi, linee guida difficili da attuare).

"Inoltre - hanno ripreso da Peccioli - occorre precisare che quel che le odierne condizioni permetterebbero di mettere in piedi, sarebbe un servizio di centri estivi parziale, senza poter offrire il pranzo, per poche ore al giorno, per meno settimane e con alti costi per le famiglie. A ciò si sommano, oltretutto, problemi di difficile risoluzione per il trasporto dei ragazzi".

Per questi motivi l’amministrazione comunale "ha preso atto della impraticabilità dell’organizzazione del servizio dei centri estivi, ma si sta concentrando sul programmare al meglio l’avvio del prossimo anno scolastico. Al riguardo, è stata inviata una lettera al dirigente scolastico e al Consiglio d’Istituto con delle proposte praticabili, già vagliate dagli uffici, per ripartire a settembre con una scuola sicura, funzionante e in presenza".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono in calo rispetto a ieri i nuovi casi Covid registrati sul territorio. Si assiste a una inversione di tendenza anche sui ricoveri
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità