Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:00 METEO:PONTEDERA12°24°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 09 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Istruttore morto, così Federico Baratto faceva lezioni di volo con il deltaplano

Attualità mercoledì 10 marzo 2021 ore 10:05

Chianni, 25 anni fa la guerra della discarica

L'ingresso alla discarica della Grillaia

Maggio '96, scoppia un parapiglia fatto di sassate e feriti perché il popolo non voleva i fanghi santacrocesi alla Grillaia



CHIANNI — Alla vigilia della presentazione del progetto ( l'appuntamento è domattina alle 11 in Comune a Chianni ) per la messa in sicurezza della discarica della Grillaia sono in molti a ricordare cosa accadde nel lontano 1996.

Una trentina di poliziotti dovettero ricorrere all'ospedale per le ferite causate dal lancio di sassi dei chiannerini, e non solo, che da un mese facevano i turni davanti il cancello per non far entrare nella discarica i fanghi delle concerie di Santa Croce. I popolani e le popolane si sdraiavano in terra sotto le ruote dei camion carichi di fanghi e ci vollero cinque ore di 'guerra' prima che il primo camion potesse entrare. A passo d'uomo. Di continuo i poliziotti rialzavano con la maggiore delicatezza possibile le donne sdraiate mentre fischiavano i sassi del presidio popolare che da un mese vigilava l'entrata. Ricevendo anche visite di personaggi importanti, come Andrea Bocelli, per primo.


"Lasciatemi morire insieme al mio bambino, tanto moriremo di veleni", gridava la giovane sposa che stringendo al petto il neonato si gettava a terra davanti ai camion dei fanghi. Da allora è più o meno passato un quarto di secolo ma il 'problema' Chianni è ancora aperto. Forse potrebbe essere risolto domani in un incontro a Chianni, ma, chissà cosa succederà...
In quel maggio 1996 era ancora notte quando un'agguerrita spedizione di forze dell'ordine - con tanto di mezzi sanitari per curare i contusi - partì alle 5 di mattino da Piazza Trieste a Pontedera, dove c'era e c'è il commissariato. (E chi scrive si mise dietro all'ultimo mezzo avendo visto e capito 'tutto' dalla finestra affacciata sulla piazza, arrivando per primo sul teatro della tenzone). 


All'arrivo, davanti la discarica presidiata da decine e decine di popolani c'era anche un chilometro di camion carichi di fanghi delle concerie, mentre i santacrocesi avevano anche bloccato la superstrada perché non sapevano dove smaltirli. Pian piano e sotto la scorta dei poliziotti e carabinieri, i camion cominciarono a muoversi molto lentamente e soltanto cinque ore dopo il primo riuscì a varcare il cancello.
Ora, anno pandemico 2021, che futuro ha la discarica di Chianni? Era e resta privata, mentre quelle di Peccioli e Pontedera erano e sono pubbliche. Ma per raccontare l'intera vicenda legata alle discariche - che, va detto per onestà, hanno arricchito la Valdera anche di nuove strade - ci vorrebbe una specie di enciclopedia. Il tormentone Chianni cominciò nel 1990, quando la discarica fu realizzata con sostegni economici al Comune di Chianni che fra l'altro poté realizzare anche una piscina. Nel maggio 1996 quando scoppiò la guerra della discarica e nel 1998 l'impianto fu chiuso. Poi sono cominciati i tentativi di riaprire l'impianto con vari stratagemmi, l'ultimo quello di riempire la Grillaia di cemento e amianto e domattina alle undici sarà presentato un progetto per la messa in sicurezza e il completamento del sito di conferimento rifiuti ( vedi articoli correlati )

"In certi momenti mi sono sentito preso in giro - ha detto più volte il sindaco di Chianni, Giacomo Tarrini - anche perché in Regione tanti politici si sono ritirati indietro da questa vicenda."

Mario Mannucci
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Scontro tra un'auto e una moto, una ragazza di 27 anni ha perso la vita. Sul posto il 118 e la municipale, il fatto è avvenuto nel primo pomeriggio
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Roberto Colombini

Giovedì 08 Aprile 2021
Onoranze funebri
Mancini & De Santi Capannoli, Fornacette
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca

Cronaca