QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 16° 
Domani 11°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 25 maggio 2019

Politica giovedì 15 maggio 2014 ore 20:20

Cicarelli: "Vi lascio un Comune con i conti in ordine"

da sinistra: Tommaso Baldacci, l'assessore al bilancio e il sindaco Alessandro Cicarelli
da sinistra: Tommaso Baldacci, l'assessore al bilancio e il sindaco Alessandro Cicarelli

Il sindaco e l'assessore al bilancio, Baldacci chiudono i conti in attivo. Chi verrà troverà in cassa otto milioni di euro



PONSACCO — “Non lasciamo debiti a chi arriverà, i conti del Comune sono in ordine” Il sindaco Alessandro Cicarelli lo dice con un certo entusiasmo misto ad un pizzico di orgoglio insieme all'assessore al bilancio Tommaso Baldacci. Il mandato per loro è finito e possono dire di avere lasciato un comune sano e in buone condizioni finanziarie. Cicarelli non ha mezzi termini e spiega: “Questo non solo è importante per noi, ma anche per chi verrà, anche perché la legge ci impone di compilare una realzione di fine mandato. Inoltre dal 2015 i comune devono passare a un bilancio di cassa e avere i conti in ordine se vogliono spendere. Per chi arriverà sarà fondamentale per non fermare l'attività del Comune”. Quando la giunta Cicarelli arrivò nel 2009 il bilancio era in attivo di tre milioni e 800mila euro oggi l'attivo è di otto milioni e 600 mila euro “La cassa – spiegano Cicarelli e Baldacci - è florida ed è conseguenza anche del patto di stabilità, che ha bloccato gran parte delle risorse nella casse comunali, ma questo significa che chi arriverà potrà continuare ad accedere a finanziamenti bancari per le opere pubbliche. Non solo l'avanzo di amministrazione nel 2009 era di 325mila euro oggi è di un milione e 600mila, una sorta di fondo di protezione al quale poter attingere in caso di necessità e inoltre anche una cifra che permetterà alla nuova amministrazione di cominciare subito a lavorare”.

Oggi il comune di Ponsacco ha debiti per finanziamenti attivi per circa sette milioni e 800mila euro, in parte accesi anche tramite l'Unione Valdera, nel 2009 i debiti erano circa nove milioni. Un dato che viene confermato dal tasso di indebitamento Ponsacco, attualmente del 2,96per cento, mentre cinque anni fa era del 4,66per cento con una spesa corrente della macchina comunale di sette milioni e 300 mila euro ora leggermente abbassata. Inoltre ci sono ancora due milioni e mezzo di euro da riscuotere di crediti residui, nel 2009 erano oltre cinque milioni. Tutto questo significa che oggi il costo della pubblica amministrazione a Ponsacco ammonta ogni anno a 465 euro a cittadino all'inizio del mandato Cicarelli il costo era di circa 500 euro; attualmente Ponsacco ha 15mila 600 abitanti. Per avere un parametro di riferimento a Pontedera il costo del comune è di circa mille euro ad abitante e a Firenze di 900 euro, la media nazionale si attesta sui 700 euro.

“A testimoniare la buona salute dei conti del comune a Ponsacco inoltre - hanno spiegato Cicarelli e Baldacci - c'è anche il tasso di indebitamento che è appena dello 0,65per cento, lo Stato consente ai comuni di arrivare fino all'8per cento. La nostra amministrazione inoltre – continua Baldacci ha lavorato molto sul recupero dell'evasione fiscale raccogliendo circa un milione e 300mila euro, e nel 2013 abbiamo investito anche in termini di risparmio, sostituendo tutte le lampade della pubblica illuminazione con quella a basso consumo e realizzando due impianti fotovoltaici”. 


© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Lavoro

Politica