comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 20°30° 
Domani 19°32° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 02 luglio 2020
corriere tv
Elezioni regionali 2020: candidati, sfide e alleanze

Cronaca sabato 21 marzo 2020 ore 10:36

Covid-19, morto un anziano di Ponsacco

La sindaca Brogi: "Quella di ieri è stata tra le giornate più difficili. Oltre ad un aumento di contagi è venuto a mancare un nostro nonno di 83 anni"



PONSACCO — E' morto un anziano di 83 anni di Ponsacco, era positivo al Coronavirus. Ne ha dato notizia la sindaca di Ponsacco, Francesca Brogi.

"Quella di ieri è stata tra le giornate più difficili anche per Ponsacco. Oltre ad un aumento di contagi, che oggi sono 9, abbiamo avuto anche la prima vittima da Covid19. Purtroppo è venuto a mancare un nostro nonno di 83 anni"

Brogi ha mostrato vicinanza alla famiglia, inviando le "più sentite condoglianze e l'abbraccio forte di tutta la comunità. Conosciamo bene le difficoltà che queste persone stanno passando, sappiate che tutta Ponsacco vi è sinceramente vicina".

Ieri c'è stata anche la prima vittima in Valdera positiva al Coronavirus, un'anziana di Peccioli.

Brogi ha ricordato ai cittadini le misure più restrittive emanate dalla nuova ordinanza del Ministero della Salute:

- divieto assoluto di utilizzo di parchi, giardini pubblici, argini e golene: "Quindi luoghi come il parco urbano (lago Cavo), il giardino di via Sanzio e via Rospicciano, tanto per citare i più importanti, non saranno più accessibili. Anche i Poggini, e l'area di Camugliano non potranno essere utilizzabili proprio in virtù della loro distanza dalle aree urbane. Infatti non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto; resta consentito svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione, purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona.

- Nei giorni festivi e prefestivi, nonché in quegli altri che immediatamente precedono o seguono tali giorni, è vietato ogni spostamento verso abitazioni diverse da quella principale.

"Questa - ha commentato Brogi - è sicuramente la fase più critica dell'epidemia, e proprio per questo motivo mai come adesso l'attenzione e la responsabilità di tutti noi deve essere massima. Serve cautela, ma anche il coraggio di chi non molla e stringe i denti, fiducioso che presto questa guerra possa finire. Serve il coraggio che anima ogni giorno i nostri medici, i nostri infermieri, i volontari e tutto il personale sempre in prima linea per sconfiggere un nemico invisibile. A coloro che ogni giorno ci rendono orgogliosi di essere italiani, non ci stancheremo mai di dire grazie!".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Lavoro

Attualità

Attualità