QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12°16° 
Domani 11°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 16 dicembre 2019

Attualità sabato 15 agosto 2015 ore 18:00

Bilancio, tasse invariate per aziende e famiglie

Il sindaco Ilaria Parrella sulla manovra finanziaria del Comune: "Varate numerose agevolazioni per i servizi scolastici e per le persone anziane"



SANTA MARIA A MONTE — "La manovra finanziaria relativa al bilancio 2015 mantiene invariate le tasse sulle famiglie e sulle attività produttive e dove possibile si procede a una riduzione: servizi scolastici (mensa , trasporto, nido), lampade votive, pubblicità)".

Così il sindaco Ilaria Parrella. Che aggiunge.

"Siamo riusciti a congelare tariffe e tasse: non aumenteranno le tasse sull'occupazione del suolo pubblico, la pubblicità, le tariffe per i servizi il trasporto scolastico, le tariffe per le lampade votive, per le quali non si è previsto neppure l'adeguamento Istat. Si è ridotto il costo del pasto della mensa scolastica che passa da un massimo di 3,90 euro a 3,60 euro mantenendo la riduzione del 50 per cento del secondo figlio. Per il nido si è proceduto all'aumento dei posti da 28 a 36 già dall'inizio del prossimo anno educativo".

Per quanto riguarda l'Imu "non si aumenta e resta fissata l'aliquota allo 0.96 % e per gli altri fabbricati con l'aliquota per il comodato in uso gratuito fissato allo 0.76 per cento si conferma il beneficio economico su San Donato con una riduzione del 10 per cento dell'Imu. Si introduce l'aliquota dello 0.46 per cento per immobili in locazione a canone concordato a titolo di abitazione principale e pertinenze a condizione che si adottino le fasce più basse all'affitto richiesto all'inquilino".

La Tasi "viene mantenuta con un'aliquota bassa pari al 2 per mille per immobili fino a 1.000 euro di rendita e oltre pari al 2,5 per mille. Sono invece state confermate le detrazioni in base alla rendita che di fatto rendono nullo il tributo fino a 400 euro di rendita e pari a circa 38,00 euro di tributo per rendite fino a 500 euro".

Sulla Tari "manteniamo le tariffe del 2014 che avevamo già ridotto notevolmente rispetto all'anno 2013 sia per le famiglie che per le attività del territorio. Inoltre le agevolazioni previste sono rivolte: del 50 per cento a pensionati ultrasessantacinquenni (se maschi) o ultrasessantenni (se femmina), se in coppia per un Isee non superiore a 9.200 euro; del 100 per cento a pensionati soli con Isee non superiore a 8.200 euro; del 50 per cento per le famiglie monoreddito da quattro o più persone con Isee non superiore a 12.500 euro; del 50 per cento con famiglie con portatori di handicap (104/92) con Isee non superiore 12.500 euro; del 100 per cento per nuove attività commerciali o esistenti, oggetto di manutenzione straordinaria, in località lontane dai flussi di traffico".

Infine l'irpef "viene confermata, mantenendo le fasce diverse in base al reddito, e si garantisce la soglia di esenzione indicata a 10mila euro".



Tag

Cosa vedeva Santori dal palco e le proposte delle sardine

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Sport

Cronaca

Attualità