QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 14° 
Domani 10° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 14 novembre 2019

Cronaca lunedì 10 febbraio 2014 ore 12:23

Elevato rischio di esondazioni e allagamenti per il bacino dell'Arno

Lo comunica la prefettura al termine di una riunione del centro coordinamento soccorsi.



PROVINCIA DI PISA — "Per il bacino dell'Arno il rischio di alluvioni ed esondazioni da lunedì fino a mercoledì è elevato". Lo comunica la prefettura di Pisa dopo che il prefetto Francesco Tagliente ha presieduto la riunione del Centro Coordinamento Soccorsi (CCS).
I terreni sono saturi per le abbondanti piogge dei giorni scorsi: dall'inizio dell'anno è infatti piovuto il triplo rispetto alla media.

Ieri la sala operativa regionale ha comunicato che saranno possibili allagamenti e tracimazioni, con possibilità di erosione delle sponde, rottura degli argini e che l'acqua potrà sormontare passerelle e ponti e scorrere lungo le strade; potranno inoltre verificarsi frane e smottamenti nelle zone a maggior rischio idrogeologico.

Nel corso dell’incontro è emersa la necessità di monitorare tutti i canali e tenere sotto sorveglianza speciale l'Arno anche perché venerdì 31 gennaio, durante l'emergenza, il livello della piena è arrivato a 4,91m.

La riunione del Centro Coordinamento Soccorsi – reso operativo dalla prima allerta di ieri pomeriggio – risulta importante anche per valutare insieme le opere approntate, con il relativo stato di avanzamento

La convocazione del massimo organo di coordinamento delle attività di protezione civile in emergenza, a livello provinciale, composto dai responsabili di tutte le strutture che operano sul territorio, è stato concordato con Regione, Provincia e Comune di Pisa a seguito della nuova allerta meteo con avviso di criticità regionale “elevata” per rischio idrogeologico-idraulico nel bacino dell’Arno e “moderata” per il bacino del Serchio.

Alla riunione del CCS, oltre al Prefetto e ai Funzionari della Prefettura, hanno preso parte il Vice Sindaco di Pisa Paolo Ghezzi, il Direttore Generale della Provincia Giuliano Palagi, i Sindaci di Montopoli Val d’Arno Alessandra Vivaldi, di Vecchiano Giancarlo Lunardi, di Santa Croce sull’Arno Osvaldo Ciaponi, i Vice Sindaci di Cascina Giorgio Catelani e di Ponsacco Floriano Baldacci, il Consigliere di Vicopisano Nico Marchetti, gli Assessori di San Giuliano Terme Francesco Verdianelli e di San Miniato Maria Teresa Piampiani, il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco Marco Frezza, i rappresentanti delle Forze e Corpi di Polizia, delle Forze Armate, della Capitaneria di Porto, della Soprintendenza per i Beni Architettonici, i rappresentanti del Centro Funzionale della Regione Toscana, dell’Autorità di Bacino del Fiume Arno, del Consorzio Fiumi e Fossi, i referenti della Protezione Civile provinciale e dei Comuni interessati, della Croce Rossa, della Pubblica Assistenza, delle Aziende USL, dei servizi 118, di ANAS, Enel e CCT.

Il CCS resterà, quindi, operativo sino a cessato allarme.



Tag

Venezia, le immagini aeree di Pellestrina invasa dall'acqua

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Cronaca