QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 10°10° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 12 novembre 2019

Attualità mercoledì 14 giugno 2017 ore 15:00

Lavori in Fipili, mozione anti-lentezza del Pd

I lavori tra Montelupo e Ginestra dureranno tre mesi. Promossa una mozione che impegna la giunta a intervenire per limitare disagi agli automobilisti.



FIRENZE — E' stato approvato a maggioranza l’atto a firma Monni, Gazzetti, Sostegni e Vadi (Pd). Dal 19 giugno al 27 agosto è previsto un cantiere tra Montelupo e Ginestra in direzione Firenze. 

Mettere in atto tutte le misure che possano ridurre i disagi per i cittadini rispetto ad un lavoro improcrastinabile e necessario per la tenuta di un’arteria importante della viabilità regionale come la Fi-Pi-Li ma che inevitabilmente in questo periodo estivo creerà dei problemi”. Questo l’impegno chiesto alla Giunta regionale nella mozione in merito ai disagi per l’utenza derivanti dai lavori di consolidamento sulla Fi-Pi-Li, presentata dai consiglieri del Partito democratico Monia Monni, Francesco Gazzetti, Enrico Sostegni e Valentina Vadi e approvata a maggioranza. 

I lavori partiranno il 19 giugno e dovrebbero concludersi il 27 agosto, interesseranno il tratto fra l’uscita di Montelupo Fiorentino e Ginestra Fiorentina in direzione Firenze. Si tratta di un intervento di “consolidamento della scarpata di monte al chilometro 17”, con chiusura della corsia di marcia per un tratto di circa 150-200 metri per tutta la durata dell’intervento e conseguente incanalamento dei veicoli nella sola corsia di sorpasso.

“Chiediamo – ha dichiarato Sostegni, illustrando la mozione in Aula – che vengano messe in atto tutte le misure per informare i cittadini e monitorare la situazione del traffico”, in considerazione del periodo, che vede l’arteria di grande comunicazione “sottoposta a notevoli flussi di traffico”. Nella mozione si chiede, inoltre, alla Giunta regionale l’impegno a “mettere in atto tutte le misure di propria competenza d’intesa con tutti gli enti coinvolti affinché i tempi previsti per i lavori siano rispettati” e a “valutare la possibilità di far svolgere i lavori anche in orario notturno”.



Tag

Depistaggi Cucchi, parte civile su astensione giudice: «Questione di opportunità»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità