comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 13°24° 
Domani 12°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 27 maggio 2020
corriere tv
Open Arms, Salvini: 'Giustizia è fatta, ho bloccato uno sbarco e aiutato il mio Paese'

Attualità sabato 24 gennaio 2015 ore 06:30

Fabiano Angiolini nel ricordo degli amici

Mazzinghi, Ferrucci, Fontanelli e Franconi scossi e addolorati per la prematura scomparsa del 63enne ex Pci. Domenica 25 le esequie



PONTEDERA — Fabiano Angiolini se n'è andato a 63 anni, uomo di politica e sport. Grande il ricordo che ha lasciato. In questo articolo il pensiero dell'amico pugile Sandro Mazzinghi, il capogruppo Pd in Regione Ivan Ferrucci, l'ex sindaco di Pisa e deputato Paolo Fontanelli e l'assessore allo sport di Pontedera Matteo Franconi.

Mazzinghi: “Sono scosso e commosso da questa triste notizia. Ho sentito Fabiano la settimana scorsa ed era quasi un appuntamento fisso, nelle sue telefonate mi informava e mi chiedeva sempre consigli sulla nostra accademia pugilistica Guido Mazzinghi, da lui presieduta. Se ne va con Fabiano un pezzo di storia sia sportiva che politica per la città e tutti noi. Fabiano era un uomo buono e sempre pronto a risolvere qualsiasi problematica, una persona onesta. Ancora stento a credere a quanto è accaduto. Non lo dimenticherò, mi mancherà molto. Il mio cordoglio alla moglie Antonietta e al figlio Marvin. R.i.p. grande Fabiano”.

Ferrucci: “Con Fabiano Angiolini la Valdera perde un personalità importante, da sempre contraddistinta per il suo impegno politico, sociale, nello sport, una figura di riferimento per tutti: sarà difficile colmare il vuoto che ha lasciato. Alla sua famiglia tutta la mia vicinanza e solidarietà in questo momento di enorme dolore”.

Fontanelli: “Sono colpito e addolorato per la scomparsa di Fabiano Angiolini. Con lui ho condiviso militanza e litigate politiche nel Pci a Pontedera, quando sono stato responsabile di zona della Valdera nella prima metà degli anni ottanta. Fabiano era il capo della sezione di fuori del ponte e portava, con una certa irruenza, le istanze del suo quartiere. Poi le strade si sono divise. Però anche nella forte differenza di posizioni politiche il suo è stato un impegno politico schietto, disinteressato sul piano personale. Mi dispiace molto della sua scomparsa e sono vicino al dolore della sua famiglia e di sua sorella Fabiana”.

Franconi: “Ci legava l'interesse comune per il pugilato. Oggi tocca a noi portare avanti i progetti che con Fabiano avevamo iniziato. Sono molto scosso”.

La salma di Angiolini sarà esposta nella cappella della Misericordia da oggi, sabato 24 gennaio, alle 12. I funerali si terranno invece domenica alle 16 nella chiesa di San Giuseppe.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità