comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12°23° 
Domani 13°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 30 maggio 2020
corriere tv
Fase 2, ecco la prima «cupola» per andare al mare

Politica martedì 18 febbraio 2014 ore 11:24

Rossi ai sindaci: "Fare i lavori per la tutela dei cittadini"

Il presidente della regione durante una riunione con i sindaci ha ribadito la determinazione a intervenire per l'assetto idrogeologico del territorio



VALDERA — Oltre 100 sindaci dei comuni toscani danneggiati dalle ultime alluvioni, tra cui anche quelli pisani della Valdera e tutti i presidenti delle province hanno incontrato il governatore della Toscana Enrico Rossi a Firenze a palazzo Strozzi-Sacrati per parlare di come gestire le criticità idrogeologiche della Toscana che si sono manifestate nel mese di gennaio e febbraio e che potrebbero verificarsi nuovamente. “Insieme, abbiamo fatto un patto – spiega Rossi - la Toscana non può morire annegata e neppure franare a causa dei vincoli del patto di stabilità imposti dal governo e dall'Unione Europa. Durante la riunione sono stati presi tre impegni condivisi dal presidente della Regione e dai sindaci: i Comuni, province e regione toscana faranno tutti i lavori di somma urgenza, se necessario anche a seguito di un sopralluogo dei tecnici regionali e se necessario – aggiunge Rossi - anche a seguito di una mia lettera con la quale condivido la responsabilità dell'ordinanza. Inoltre le somme urgenze relative a opere indispensabili di tutela della incolumità pubblica possono essere effettuate anche senza copertura finanziaria e il governo deve coprire finanziariamente la spesa o almeno toglierla dal patto di stabilità. La regione Toscana conferma lo stanziamento di 50 milioni all'anno per interventi di prevenzione e ne chiede altrettanti al governo con un accordo pluriennale. All'incontro erano presenti anche quattro parlamentari ma con loro il presidente Rossi si è riservato di fare un altro incontro. 

Poi Rossi ha detto: “Ci rivolgiamo a tutti i parlamentari di ogni colore perché facciano sentire la voce della Toscana. Vogliamo fare un patto tra regione, comuni, province, deputati e senatori. Un patto per la Toscana, per la sicurezza del suo territorio e dei cittadini che sono stati trattati in modo differente e questo non è accettabile". Rossi alla fine ha ribadito la necessità che lo Stato intervenga sulle azioni di prevenzione mettendo a disposizione della regione Toscana risorse annue, per almeno un decennio, almeno pari a quelle stanziate dalla Regione stessa.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità