QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12°16° 
Domani 11°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 16 dicembre 2019

Attualità martedì 13 ottobre 2015 ore 17:12

I lavori nelle scuole li fanno i genitori

Sono circa 80 e si occuperanno di giardinaggio, imbiancatura e lavaggio tende. Dalla prossima settimana saranno pianificati gli interventi



PONSACCO — Mesi fa avevano dimostrato disponibilità a rimettere in sesto la scuola dei loro figli. Presto potranno mettere in pratica i loro buoni propositi: come prendersi cura del giardino, sostituire e lavare tende o riverniciare le aule. Gesti forse non eclatanti, tuttavia in grado di avvicinare le famiglie alle istituzioni, inserendole in un processo di partecipazione che avrà anche il pregio di costituire un esempio di cooperazione per moltissimi studenti del territorio.

Sono circa 80 i genitori desiderosi di apportare piccoli interventi di manutenzione: le offerte sono arrivate la scorsa primavera, ma per l'Amministrazione non era possibile aprire subito le porte ai genitori volontari, perché erano necessario regolarizzare la loro presenza fra le mura scolastiche tramite assicurazioni, e inserire la voce nel bilancio comunale

Oggi i macchinosi passaggi burocratici sono ultimati, come ha raccontato il vicesindaco di Ponsacco Fabrizio Gallerini: "Ci è voluto un po' ma finalmente siamo pronti a incontrare insegnanti e genitori per stabilire un piano d'azione. Nei prossimi giorni fisseremo una serie di appuntamenti con il presidente del consiglio d'istituto e pianificheremo gli interventi, le modalità e i tempi per attuarli".

L'operato dei "genitori factotum" interesserà un po' tutte le scuole, dall'infanzia alla primaria. Per Guerrini si tratta di un contributo prezioso: "A livello amministrativo sarebbe stato davvero impegnativo elaborare un budget per tutti i piccoli e numerosi interventi di cui si occuperanno i genitori. In questo modo, invece, ottimizziamo i tempi e rafforziamo i rapporti fra le famiglie e le istituzioni scolastiche".

Nell'accogliere le istanze dei genitori Guerrini si è confrontato con altri colleghi del settore: "In genere c'è una buona risposta da parte della cittadinanza e si ottengono ottimi risultati. Qualcosa di simile è già avvenuto alla Gandhi di Pontedera".

Gli interventi più grossi resteranno comunque a carico dell'Amministrazione, già all'opera, assicura il vicesindaco, per garantire un maggiore spazio alla didattica: "Oltre agli investimenti nel settore - specifica Guerrini - stiamo lavorando per spostare il reparto amministrativo del Niccolini negli uffici comunali. I locali saranno quindi adibiti all'insegnamento, sulla scia di iniziative simili che, anche altrove, tendono a decentrare l'amministrazione scolastica, favorendo così la didattica".



Tag

Cosa vedeva Santori dal palco e le proposte delle sardine

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Sport

Cronaca

Attualità