comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 18°25° 
Domani 18°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 22 settembre 2020
Giani
863.611
 
48.62%
Ceccardi
718.605
 
40.46%
Galletti
113.692
 
6.40%
Vigni
7.664
 
0.43%
Fattori
39.667
 
2.23%
Barzanti
16.061
 
0.90%
Catello
16.992
 
0.96%
corriere tv
De Luca: «Risultato orgoglio di Napoli e della Campania»

Cronaca martedì 19 maggio 2015 ore 08:30

Giallo di Capannoli, slitta il processo

L'udienza per fare chiarezza sulla morte di Mara Catani è stata rinviata al 16 giugno. Il perito ha un mese in più per trascrivere le intercettazioni



CAPANNOLI — Un mese in più per trascrivere e studiare meglio l'enorme mole di intercettazioni telefoniche e ambientali. Con questa motivazione, avanzata dal perito incaricato dal giudice, è stata rinviata al 16 giugno l'udienza che si sarebbe dovuta svolgere oggi in Tribunale a Pisa sul giallo di Mara Catani Nieri, la 49enne trovata morta davanti alla sua abitazione il 26 aprile 2013.

Non è stata ancora formata la corte d'assise di fronte alla quale verrà processato con l'accusa di omicidio preterintenzionale il compagno della vittima, il camionista 39enne di Zambra Alfredo Di Giovannantonio.

Il camionista, rinviato a giudizio lo scorso dicembre, proprio a bordo della sua auto avrebbe infatti ripetuto spesso la versione da sostenere di fronte ai carabinieri, molto diversa da ciò che realmente accadde quel giorno.

Fin dalla mattina di quel 26 aprile 2013, Di Giovannantonio aveva raccontato che Mara aveva avuto unmalore, era uscita di casa e lì si era accasciata. Poi l’autopsia rivelò lesioni sul corpo incompatibili con una caduta accidentale e allora l’uomo cambiò versione e cominciò a raccontare che la compagna aveva sbattuto la testa, ma il tipo di contusioni e abrasioni sul corpo suggerivano più una colluttazione e poi un trascinamento.

Tali accertamenti dei Ris, quelli del medico legale e soprattutto le intercettazioni, che verranno trascritte dal consulente incaricato dal Gip e portate al processo in Corte d’Assise, dimostrerebbero che la morte di Mara non è stata un incidente.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità

Attualità