QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 10° 
Domani 10° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 24 gennaio 2020

Politica sabato 26 aprile 2014 ore 19:20

​Gli espulsi del Pd: “Verbale scorretto, faremo ricorso alla commissione regionale”

Dopo l’espulsione dai democratici di Casciana Terme Lari, Becherini, Fregoli e Mencacci raccontano la loro verità sui fatti



CASCIANA TERME LARI — Non sono soddisfatti Adriano Becherini, Paolo Fregoli e Franca Mencacci, i tre esponenti del Pd di Casciana Terme Lari espulsi alcuni giorni fa dal partito aver dichiarato pubblicamente il loro appoggio alla candidata sindaco di una lista alternativa Erika Ballatori, e per questo minacciano di fare ricorso alla commissione regionale di garanzia.

Documenti alla mano, i tre raccontano come sono andate le cose prima che il Pd arrivasse a decidere all’unanimità la loro espulsione. La storia, secondo gli espulsi, partirebbe da molto lontano e le prime evidenti incrinature con la linea del partito sarebbero nate in occasioni delle primarie che hanno portato alla candidatura di Bersani per le elezioni politiche del febbraio 2013. Particolari analisi, ampiamente illustrate da Fregoli al congresso del Pd del 14 novembre 2013 e nel suo intervento sul sito del Pd di Lari del 17 dicembre, confermano che il divario tra la posizione dei tre militanti e la base del partito cresceva sempre di più. Nelle successive primarie poi, Fregoli è stato il coordinatore del Comitato Elettorale Lari per Matteo Renzi.

I tre attivisti, prima della loro espulsione e più precisamente il 12 (Paolo Fregoli), il 17 (Franca Mencacci) e 18 marzo (Adriano Becherini), hanno rassegnato le loro dimissioni da membri del Circolo Pd di Perignano con lettere aperte indirizzate al segretario del circolo e al segretario dell’Unione Comunale. Nelle motivazioni, i tre riconfermavano le ragioni di un evidente scollamento sulle idee e sui progetti, che secondo loro sono le stesse che esistono fra i vertici del partito e la base elettorale.

Tutti e tre si dichiarano profondamente convinti della loro appartenenza al Pd, che lo voteranno alle Europee, ma in dissenso con la lista che a Casciana Terme Lari sostiene la candidatura di Mirko Terreni. Per questo hanno appoggiato la lista alternativa guidata da Erika Ballatori.

L’espulsione è stata ufficializzata alcuni giorni fa, precisamente con il verbale della commissione provinciale di garanzia del 14 aprile che all’unanimità ha sancito la cancellazione dall’albo degli elettori e dall’anagrafe degli iscritti di Adriano Becherini, Paolo Fregoli e Franca Mencacci. Nel testo si afferma inoltre che i tre sono stati chiamati a chiarire la loro posizione o a preannunciare la loro assenza, ma che gli stessi non hanno dato nessuna risposta.

I tre espulsi contestano l’affermazione contenuta nel verbale di espulsione, asserendo categoricamente di non aver mai ricevuto alcun invito al chiarimento e che faranno ricorso alla Commissione Regionale di Garanzia.

Marcella Bitozzi
© Riproduzione riservata



Tag

Il curioso Drago di Romagna

Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Attualità

Politica

Lavoro