QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 14°19° 
Domani 12°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 20 settembre 2019

Attualità giovedì 16 febbraio 2017 ore 13:30

Gli studenti girano un video per amore dei bus

I ragazzi dell'Ipsia Pacinotti parteciperanno al montaggio di uno spot per il corretto utilizzo dei mezzi pubblici. I numeri delle sanzioni di Ctt



PONTEDERA — C'è quello che fa il palo e quello che ha il biglietto ma non lo timbra. C'è quello che conserva l'abbonamento scaduto ma spera che si chiuda un'occhio. Poi c'è chi ne è del tutto sprovvisto e si lancia fuori dal bus quando avvista il berretto del controllore. E c'è anche chi preferisce non salire perché il controllore è già a bordo.

Gli stratagemmi per risparmiare sulle corse sono stati raccontati dal presidente della Ctt Andrea Zavanella, durante un incontro di sensibilizzazione con gli studenti dell'Ipsia Pacinotti, coinvolti in un progetto che prevede la creazione di uno spot a favore del corretto utilizzo dei mezzi pubblici. L'iniziativa è stata affidata alla cooperativa Itinera, che realizzerà tre incontri per un totale di circa 10 ore.

Il progetto, rivolto agli istituti delle scuole superiori, coinvolge 20 classi nelle province di Lucca, Massa Carrara, Pisa e Livorno. A Pontedera sarà la classe quarta MTA dell'indirizzo meccanico: "Abbiamo scelto di partire da questa scuola come gesto simbolico, in memoria del drammatico incidente ai danni di un giovane studente, schiacciato da un autobus mentre cercava di salire a bordo" ha spiegato Alessandro Amato,vicepresidente di Ctt, nel presentare i contenuti del progetto.

I ragazzi saliranno sugli autobus, parleranno con gli utenti, cercheranno di capire alcuni aspetti della mobilità urbana, le modalità di comportamento, le richieste, le necessità di chi viaggia. Le osservazioni e le riflessioni scaturite da questo lavoro guideranno i ragazzi nella stesura di una sceneggiatura che sarà la base di uno spot video per la promozione del trasporto pubblico, al quale prenderà parte anche il comico di origini livornesi Paolo Migone.

Le riprese del video avverranno direttamente su un autobus della Ctt Nord con il supporto dell'azienda. Il taglio del video, destinato a circolare sul web entro la fine dell'anno scolastico, sarà comico-ironico. L'obiettivo è quello di instillar nei giovani (ma non solo) una cultura della legalità e del rispetto per il servizio pubblico.

Già. Perché, a sentire il presidente di Ctt Nord Andrea Zavanella, questa cultura sembra scarseggiare: "Ogni anno eleviamo una media di 12mila sanzioni - ha spiegato Zavanella - solo circa un terzo degli utenti paga il biglietto". Un problema per l'azienda, che sta cercando di correre ai ripari, spingendo, in vista dell'acquisto di nuovi mezzi, verso un sistema di controllo "all'inglese", con tanto di biglietto elettronico da scansionare al momento della salita.

"Ma questo, da solo, non può bastare - spiega Zavanella. - Se non instilliamo una cultura del rispetto, la consapevolezza che usufruire di un servizio efficiente è un diritto che implica delle responsabilità, potrebbero crearsi dei problemi di ordine pubblico". Questi, in effetti, non sono sporadici: "Ha volte i controllori individuano dieci, quindici ragazzi senza il biglietto, e questi in gruppo si rifiutano di fornire i documenti o di scendere dal mezzo. E' avvenuto anche a Castelfranco, ed era presente il sindaco Gabriele Toti".

"Riceviamo periodicamente le proteste di mamme che difendono i loro figli sanzionati, senza comprendere che così facendo scoraggiano il rispetto delle regole suggerendo implicitamente ai figli che tutto è concesso". 



Tag

«Rilanciamo il turismo con le donne in vetrina», la proposta del consigliere regionale leghista toscano che indigna

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Politica