QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12°13° 
Domani 12°18° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 18 ottobre 2019

Politica domenica 03 agosto 2014 ore 07:30

"Il comune confisca un pezzo di Villa Isabella"

Alessandro Puccinelli dopo la decisione del municipio chiede che fine farà il progetto dell'autodromo e soprattutto dove sono finiti gli investitori



PONTEDERA — Il Comune starebbe confiscando una parte di Tenuta Isabella, l'area dove dovrebbe sorgere l'autodromo di Pontedera perché i proprietari non avrebbero ottemperato alle prescrizioni urbanistiche del municipio. Una situazione anomala e che viene resa nota dal capogruppo della Lista civica indipendente Alessandro Puccinelli che ora si chiede e chiede: ma l'Autodromo in questa guerra legale che fine fa?

“Continuiamo a leggere – dice Puccinelli - di appoggi all’ipotesi di autodromo a Pontedera e di contese con altre strutture nella nostra provincia. Le ruspe partiranno a novembre ma, non si sa per andare dove. Onestamente rimaniamo molto perplessi di fronte all’assordante silenzio rispetto ad una clamorosa notizia, dove si fa presente che è in corso la confisca da parte del Comune di Pontedera di una sostanziosa porzione di immobili della Tenuta Isabella. Tale confisca è l’epilogo di una procedura scaturita a fronte del fatto che in quell’area vi sono abusi edilizi di vasta proporzione 14 manufatti e circa tremila metri quadri”.

Poi Puccinelli pone alcuni interrogativi al sindaco e chiede: “Visto che le opere sono di una ventina di anni fa, possibile che nessuno si fosse mai accorto di niente? Una cosa di questo tipo non avrebbe potuto assolutamente avvenire senza che vi fosse una copertura politica delle amministrazioni che si sono succedute, una copertura che adesso non è più possibile procrastinare. Conoscendo questa situazione sin da gennaio scorso, come poteva il sindaco Millozzi non porsi qualche dubbio su questo progetto e, anzi, farne cavallo di battaglia anche in campagna elettorale? Per di più su un progetto (degno di questo nome) che, bene evidenziarlo di nuovo, non esiste ancora, come si rileva dai verbali della conferenza dei servizi. Ma se ad oggi la cornice burocratica è sistemata e stiamo aspettando il progetto che deve presentare il proponente (chi propone di fare l'autodromo ndr), perché non viene sottoposto? Ma questi investitori da 30 milioni di euro si sono persi o, probabilmente, non ci sono mai stati e si contava di trovarli strada facendo? Perché su questa vicenda della confisca nessuno è intervenuto per dire cosa sta succedendo e quanto inciderà? E quando il Comune di Pontedera avrà confiscato le aree – continua Puccinelli - si parla di numeri sino a 30mila metri quadrati, cosa farà? Troppe, troppe domande a cui nessuno sta dando risposta. Ipocrisie, falsità, illusioni, prese in giro. Questo è ciò che è stato mostrato sino ad oggi, - conclude il capogruppo della Lista civica indipendente - davvero poco edificante ed onesto nei confronti di tutti i soggetti interessati e, tornando all’inizio, del principio di legalità. Chi deve rispondere, anche e soprattutto nell’amministrazione comunale, venga fuori con chiarezza invece di stare nel fortino del silenzio e dell’ipocrisia”.



Tag

Assenteisti a Catania: il badge timbrato da ragazzini ripresi in video, 48 indagati

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Lavoro