Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:53 METEO:PONTEDERA17°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 17 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Accesa a Olimpia la torcia olimpica: inizia il viaggio verso l’inaugurazione di Parigi 2024

Attualità giovedì 02 aprile 2015 ore 18:30

Il Festival d'Europa riscopre il borgo sotterraneo

Un cartellone ricco di appuntamenti, il 6 e 7 aprile nel centro storico del capoluogo. Tra mostre, visite guidate, spettacoli, degustazioni, libri



SANTA MARIA A MONTE — Ritorna la tanto attesa manifestazione del Festival D'Europa nei giorni 6 e 7 aprile con numerose iniziative volte alla riscoperta e alla valorizzazione delle bellezze architettoniche, paesaggistiche e culturali del borgo di Santa Maria a Monte.

La manifestazione si inserisce nei festeggiamenti per le celebrazioni della Beata Diana Giuntini culminante nella processione delle Paniere che si terrà lunedì 6 aprile alle 18.

"In questa occasione vengono riaperti i fondi sfitti del nostro centro storico dove vengono collocate le varie associazioni che presenteranno le loro attività e animeranno il centro durante la festa - sottolinea il sindaco Ilaria Parrella -. Sarà possibile visitare gratuitamente il parco archeologico della Rocca, il nuovo museo civico Beata Diana Giuntini che per l'occasione amplierà la raccolta relativa alla propria patrona: sarà infatti possibile seguire un nuovo percorso museale I miracoli della Beata Diana attribuiti alla giovane ragazza".

La presentazione di questa nuova esposizione è fissata per lunedì 6 aprile alle 15.30.

Ma sarà possibile visitare anche la torre dell'Orologio, i cunicoli, le cantine della città sotterranea, il museo Casa Carducci.

Lunedì alle 16 nel complesso archeologico della Rocca, presentazione del libro “Beata Diana Patrona Nostra” a cura di Monica Novi e Valerio Pagni.

“Quest’anno il Festival d’Europa prevede un programma ricco e coinvolgente - spiega Elisabetta Maccanti, assessore al Turismo e agli eventi -. Numerose le visite guidate all'interno del centro storico dove sarà possibile conoscere e riscoprire i luoghi che hanno caratterizzato Santa Maria a Monte, dalla casa dove ha vissuto Vincenzo Galilei, padre dello scienziato Galileo, al museo Casa Carducci dove ha abitato la famiglia del poeta e dove oggi è situato il Punto di Informazione Turistica, alla Biblioteca, alla Torre dell'Orologio alla Casa del Podestà.

Un percorso guidato ci porterà alla scoperta della città sotterranea che si snoda sotto il paese, con le sue cantine, i cunicoli, la tinaia medievale e la cisterna situata nella biblioteca.

Un mondo “sommerso” che porterà il visitatore indietro nel passato, alla riscoperta delle radici e delle origini di Santa Maria a Monte. 

Tra le novità di questa edizione 2015 sarà il percorso dedicato al gusto a cura della condotta Slow Food con degustazioni di prodotti tipici locali quali la famosa patata Tosca.

Il percorso culturale condurrà il visitatore alla scoperta delle numerose mostre di arte e pittura situate all'interno dei siti storici: “Egol'Artisti" di Lorenzo Terreni (nel palazzo comunale). “Dagli occhi al cuore attraverso il colore” di Manola Fanteria (alla casa del Podestà). “Le acque forti di Maristella” a cura di Maristella Pau e la mostra permanente di Antonio Possenti “Tenero Gigante” dedicata a Carducci (a casa Carducci). Le espositive “Personali” di Paola Valori e “La Selva “ di Iva Mei (torre dell'Orologio), l'esposizione di quadri e opere “A spasso con la Natura” a cura di Alessio Doveri (in biblioteca). 

Animeranno la manifestazione artisti di strada, madonnari, fantasisti, musicisti, spettacoli di danza che si esibiranno in piazza della Vittoria e nei vicoli. In piazza Marconi presentazione dell’evento “Dracomics” che si terrà il 16 e il 17 maggio a cura dell’associazione Era Ludica. Al teatro comunale verrà proiettato il video “Santa Maria a Monte e dintorni” a cura dell'Associazione Pensieri di Bo, con esposizione di Osanna Ceccarelli “I Colori della Vita”. 

Al termine della processione la manifestazione proseguirà con lo spettacolo del gruppo folkloristico La Montesina.

Tutte le attività di visita sono gratuite. Funzionerà un servizio di Bus navetta dal campo sportivo di Ponticelli a piazza della Vittoria, dalle 15 alle 20.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Fissati i funerali del tecnico forcolese, tra le vittime dell'esplosione della centrale idroelettrica. Nel giorno delle esequie sarà lutto cittadino
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alberto Arturo Vergani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cronaca

Attualità

Attualità