Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:PONTEDERA13°27°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 23 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
No-vax contesta Letta e interrompe il comizio a Trieste: «Il vaccino è libertà?»

Politica martedì 10 febbraio 2015 ore 12:30

​Imu agricola, Fais blocca le sanzioni ai morosi

Maria Antonietta Fais

L'amministrazione non applicherà multe a chi pagherà dopo la scadenza. Fais: "Il provvedimento del governo penalizza agricoltori, cittadini e Comune"



TERRICCIOLA — È bufera sull’Imu agricola e l’amministrazione comunale decide di non applicare sanzioni ai pagamenti dell’imposta sui terreni effettuati dopo la scadenza del 10 febbraio e a quelli del 2014.

Così ha deciso il primo cittadino di Terricciola Maria Antonietta Fais, dopo l’approvazione in pochi mesi due decreti che hanno modificato le regole per l’applicazione dell’Imu agricola e i ricorsi presentati al Tar non ancora andati a sentenza.

“Oggi, 10 febbraio – ha detto in sindaco in una nota stampa – ci sarà un’importante manifestazione degli agricoltori a Pisa. Il tema è l’Imu sui terreni agricoli. Aderisco a quella mobilitazione da sindaco e cittadino di Terricciola e invito quanti possono a partecipare. Anche se il governo ha già rivisto il testo iniziale, recuperato alcuni comuni sotto i 600 metri – ha aggiunto – per i nostri territori non si risolve il tema e il comune di Terricciola come gli altri collinari si troveranno a dover riscuotere, o senza risorse, se non si cambia ancora questa riforma”.

Tra pochi giorni il testo sarà all’esame del Senato. Secondo Fais, questo provvedimento “penalizza gli agricoltori, i cittadini spesso pensionati e mette in grande difficoltà il Comune visto che sono già state tolte le risorse che dovrebbero derivare dall’Imu agricola”.

“Nel nostro Comune – ha spiegato il sindaco – nel mese di dicembre, a bilanci chiusi, sono stati tolti 168.384,25 euro demandando il recupero di tali risorse all’incasso della nuova Imu sui terreni agricoli. Confido – ha concluso Fais – che ci sia ancora modo di cambiare questa imposta e si ascoltino gli agricoltori e i territori”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Prossima apertura, nella prima settimana di Novembre, di PokèFlash, in Piazza Martiri Della Liberta. Ecco le figure richieste
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca

Attualità