QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 20°20° 
Domani 18°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 20 agosto 2019

Politica lunedì 06 maggio 2013 ore 17:35

Imu, Calcinaia vuole tassare anche la Chiesa



Il consiglio comunale approva una mozione per verificare la situazione dei beni ecclesiastici esentati dal pagamento dell'imposta

CALCINAIA – Il Comune passerà al setaccio gli immobili ecclesiastici. Questo l’indirizzo verso cui si muove un’interessante mozione sul pagamento dell’Imu da parte degli enti ecclesiastici approvata all’unanimità durante l’ultima seduta del consiglio comunale di Calcinaia. Nel documento, presentato dal capogruppo della lista di minoranza Sinistra Alternativa per Calcinaia Maurizio Ribechini, si chiede che il sindaco e la sua giunta verifichino la situazione dei beni di proprietà degli enti ecclesiastici affinché il decreto che regolamenta l’esenzione dalla tassa possa essere correttamente applicato. “L’Anci – scrive Ribechini nella mozione – stima che a livello nazionale sia tra i 500 e i 700 milioni di euro l’introito annuale mancante dall’imposizione Imu su immobili di proprietà di enti, in massima parte ecclesiastici, esentati dal pagamento in quanto sede di attività solo parzialmente commerciali”. Per la legge nazionale infatti tutte quelle strutture in cui si svolgono attività senza fine di lucro sono esentate dal pagamento dell’imposta. Tra queste quindi, gli edifici destinati al culto. Spesso però, la Chiesa possiede strutture dove si svolgono anche attività commerciali. A Calcinaia tutto questo sarà passato ad un attento vaglio. Ma d’altronde si sa, la cittadina fu fondata dai Napoleonidi che, su spinta dei Lumi, furono i primi che imposero tasse, tributi e confische anche alla Chiesa.


Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità