comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 20°31° 
Domani 19°33° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 05 luglio 2020
corriere tv
Decreto rilancio, ecco le novità da sapere

Attualità sabato 29 novembre 2014 ore 14:02

Inaugurata la sede dello Sportello immigrazione

Cinquemila persone aiutate ogni anno. Il viceprefetto Romeo: "Esempio da seguire, collaborazione positiva per tutta la cittadinanza"



PONTEDERA — Cinquemila persone servite ogni anno, quattro agenti di polizia, un responsabile, quattro mediatori culturali, un edificio riqualificato, moderno e più funzionale. Un esperimento che a Pontedera funziona e che è stato lodato dalle forze dell'ordine. E' stata inaugurata stamani la nuova sede dello Sportello per i cittadini stranieri nella piazza del mercato dove fino a qualche tempo fa c'era la comunità per il recupero dei tossicodipendenti.

Nato nel 2001 lo Sportello immigrati è diventato un importante punto di riferimento: “La sede di via Saffi era diventata troppo piccola – dice il sindaco Simone Millozzi – in questo edificio riqualificato le politiche di integrazione saranno ancora migliori. Informazioni, assistenza, aiuto nell'inserimento saranno garantiti a un livello ancora più alto e di questo dobbiamo ringraziare anche la polizia e il vicequestore Luigi Fezza, oltre alle altre forze dell'ordine, alla cooperativa il Ponte e le autorità civili”.

Presente all'inaugurazione anche il vice prefetto Massimo Romeo che ha rimarcato l'importanza dello Sportello immigrati per tutta la cittadinanza: “Vorrei sottolineare l'importanza di questo Sportello – spiega – è un esempio da seguire, la questura decentra il proprio lavoro e c'è un'ottima collaborazione tra pubblico, privato e forze dell'ordine. Millozzi e la sua amministrazione sono molto ricettivi alle istanze che provengono dallo stato. In tempi in cui l'immigrazione è così forte è importante investire in questo servizio”. Il vicequestore Fezza si è soffermato sui numeri: “Per carte di soggiorno, rinnovi, consulenze legali e altre pratiche passano da questi uffici circa cento persone a settimana, in una anno sono più di cinquemila. Ringrazio l'amministrazione comunale per il sostegno che ci offre nello svolgimento di questo lavoro”.

L'assessore alle politiche abitative e sociali Marco Cecchi spiega: “E' stato fatto un importante lavoro strutturale, telecamere di sorveglianza, vetri doppi. Inoltre il flusso di dati che passano attraverso quesi uffici è riservato e passa attraverso reti protette. Lo Sportello di Pontedera è all'avanguardia in Italia”.

Lo Sportello per cittadini stranieri conta quattro agenti di polizia che lavorano per quattro mattine negli uffici oltre ai quattro mediatori culturali, l'avvocato per la consulenza legale e il responsabile della cooperativa Il ponte. I nuovi uffici sono protetti da cinque telecamere che sorvegliano tutta la zona. Il progetto di qualificazione è stato realizzato dagli architetti Carlo Alberto Arzelà e Duccio Scarpetti.

Oltre allo Sportello immigrati nell'edificio in piazza del mercato ci sarà spazio per il Corpo forestale e per altre associazioni culturali. Inoltre dal 2015 verranno aperti i laboratori per l'istituto agrario di Pontedera, aperto pochi anni fa e che conta già, nei primi due anni, cento studenti iscritti in cinque sezioni.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Cultura