QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 14° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 13 novembre 2019

Cronaca mercoledì 26 marzo 2014 ore 19:15

"Ci metteremo nei boschi". Ambientalisti contro l'abbattimento selettivo

La Consulta faunistico venatoria ha approvato il piano di abbattimento della Provincia. Le associazioni ambientaliste protestano



PROVINCIA DI PISA — Il piano di abbattimento delle volpi va avanti. Lo ha deciso la Consulta faunistico venatoria che oggi pomeriggio, mercoledì 26 marzo, si è riunita a Pisa nella sala dei Comuni in via Pellico. Immediato il dissenso delle associazioni animaliste che hanno manifestato in strada: Legambiente, gli Irriducibili-Liberazione Animale, Animanimale e l'Oipa. Gli attivisti al termine della seduta hanno annunciato proteste, arrivando a dire che per difendere le volpi sono disposti persino a scendere nei boschi.

Secondo gli attivisti, il provvedimento della Provincia non è volto a preservare gli equilibri faunistici, ma sarebbe solamente un sostegno alla caccia. Sulla carta invece, il progetto nascerebbe dal fatto che le troppe volpi potrebbero provocare danni sia agli animali domestici delle basse corti, sia alla selvaggina d'allevamento immessa nei boschi, che essendo cresciuta in uno stato di cattività non sviluppa abilità antipredatorie.

Per le associazioni animaliste invece, il provvedimento servirebbe solo a legalizzare una strage sulla base di ipotesi di danno, soltanto per poter estendere il periodo di venatoria e per evitare che le volpi caccino la selvaggina danneggiando i cacciatori.



Tag

Matteo Salvini fa l'accento romagnolo mentre visita un'azienda per la campagna elettorale in Emilia-Romagna

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Cronaca