QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 6° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 13 dicembre 2019

Spettacoli giovedì 02 luglio 2015 ore 18:00

La piscina apre al jazz, sotto le stelle

Francesco Bottai si esibirà con gli Arsenio venerdì 10 luglio (foto da Fb)

Venerdì 10, 17 e 24 luglio tre serate coi concerti dei gruppi Arsenio, Brazao e Zanzara swing. Millozzi: "Vogliamo vedere come risponderà la città"



PONTEDERA — La piscina diventa by night al ritmo di jazz. Nell'impianto comunale arriva la musica con tre venerdì d'eccezione: il 10, 17 e 24 luglio tre concerti dedicati agli amanti del genere americano: “Proviamo a far vivere la piscina anche dopo cena – dice il sindaco Simone Millozzi - vogliamo vedere come risponderanno giovani e meno giovani a questa proposta di tre serate di musica jazz”.

I gruppo che si esibiranno sono gli Arsenio (10 luglio), i Brazao (17) e gli Zanzara swing (24): “Alla prima serata – racconta il presidente dell'Uisp Manrico Ferrucci - ci sarà anche Francesco Bottai dei Gatti Mezzi (leader degli Arsenio, ndr). La nostra è una proposta che guarda a tutte le fasce d'età con un jazz non intellettualistico”.

L'assessore allo sport Franconi inquadra questa nuova offerta: “E' un'altra opportunità per i cittadini che a luglio saranno a casa. Queste tre serate sono un esperimento, che può crescere. Tutto questo nell'ottica di rendere gli impianti comunali sempre più fruibili, come lo stadio, qui accanto, che oggi vive 365 giorni all'anno e non ogni quindici come qualche anno fa. Gli investimenti sulla pista di atletica e sul manto sintetico hanno pagato. Questa è la strada” conclude.

Alle serate jazz in piscina non si potrà venire col costume (“I permessi per la balneazione dopo cena sono complessi” spiega Manrico Ferrucci, ndr) ma la sicurezza sarà comunque garantita dalla presenza di alcuni bagnini.



Tag

Piazza Fontana, il giornalista del Corriere che era nella banca: «Mi salvò un caffè»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Lavoro

Cultura

Attualità