QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11°11° 
Domani 10°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 22 novembre 2019

Cronaca mercoledì 07 maggio 2014 ore 20:02

Ladri di nuovo alla biblioteca Gronchi

I malviventi tornano a distanza di 12 ore nella nuova struttura. I carabinieri ritrovano il pc portato via nel primo furto e identificano i ladri



PONTEDERA — Erano appena passate 12 ore dal primo furto e i ladri sono tornati a rubare nella nuova biblioteca Gronchi di viale Rinaldo Piaggio. Questa volta hanno lasciato perdere i pc e si sono preoccupati di svuotare i vani porta monete dei distributori di merendine e caffé. Gli investigatori, chiamati ancora una volta dal personale della biblioteca, avrebbero trovato segni di scasso su una porta. Quello che colpisce è che si tratta del secondo furto messo a segno nel giro di poche ore sempre durante la notte nello stesso edificio comunale.

Però c'è anche un dato positivo. I carabinieri hanno identificato e denunciato uno dei due ladri che ha messo a segno il primo colpo tra lunedì e martedì. Si tratta di un uomo di 29 anni di Pontedera M.B. le sue iniziali, già conosciuto dalle forze dell'ordine e senza lavoro. I militari hanno recuperato anche il pc che era stato nascosto dall'uomo lontano dalla sua abitazione. Il 29enne dovrà rispondere del reato di ricettazione dal momento che è stato trovato in possesso della refurtiva, ma non lo hanno colto in flagranza di reato. Determinante ai fini della indagini è stata l'analisi del materiale ripreso dalle telecamere di video sorveglianza installate dal comune lungo il perimetro della biblioteca. I militari stanno identificando anche il complice che ha messo a segno il furto insieme a lui. Per il momento gli investigatori hanno accertato che il 29enne di Pontedera con il complice è responsabile del primo furto. Sul secondo "colpo" alla biblioteca Gronchi le indagini sono in corso.



Tag

Manovra, Salvini: «Totale instabilità, pesa più delle tasse»

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Attualità

Attualità